IL FASCINO COLORATO DELLA BIETA ROSSA SALTATA IN PADELLA

Bieta rossa saltata in padella

La bieta rossa è un ortaggio tutto da riscoprire: è perfetta per preparare sia primi piatti, sia secondi vegetariani, sia, ovviamente, ottimi contorni: buoni e leggeri oltre che semplici e veloci.
Verdura dai colori bellissimi, è l’ideale per incuriosire i bambini e quindi per quanti stanno disperatamente tentando di far loro apprezzare un po’ di verdura cotta. Tra l’altro la bieta rossa è un vero e proprio concentrato di benessere, ricca com’è di sali minerali, vitamine e antociani. Sostanze – queste ultime – dalle sperimentate proprietà antiossidanti, considerate una sorta di antidoto naturale contro l’invecchiamento.

Tenera com’è, la bieta si può mangiare anche cruda, condita con olio, sale e limone. Tuttavia è preferibile un po’ di cottura, limitata a pochi minuti. La nostra ricetta prevede per le foglie due minuti di bollore più cinque minuti di cottura in padella. Se preferite, per praticità, potete cuocerla direttamente in padella insieme agli aromi. In tal caso iniziate con 10 minuti a fuoco basso e con il coperchio, in modo che la verdura cacci la propria acqua, e poi completate con 5 minuti a fuoco vivace per farla asciugare.

La bieta ripassata in padella come nella ricetta è tipica del basso Lazio e della Campania. Se non piacciono i capperi (oppure anche in aggiunta) potete mettere un pugno di olive di Gaeta snocciolate e  prezzemolo. A molti piace aggiungere anche un po’ di peperoncino.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 1 kg di bieta rossa
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla piccola
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale (circa 10 g)
  • olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate e pulite la bieta, tagliate i gambi all’attaccatura con le foglie, eliminate eventuali filamenti
  2. Gettate i gambi in una pentola di acqua bollente leggermente salata e lasciateli cuocere 5 minuti, aggiungete anche le foglie e fate bollire ancora 2 minuti. Scolate e lasciate sgocciolare a lungo in uno scolapasta
  3. Tritate finemente la cipolla e l’aglio e fateli appassire 7-8 minuti in una padella coperta con 6 cucchiai di olio e fuoco al minimo
  4. Versate nella padella i capperi sciacquati dal sale, strizzati e spezzettati grossolanamente, aggiungete la bieta e fate cuocere 5 minuti a fuoco vivace e con il coperchio, ma mescolando frequentemente
  5. Con una forbice tagliate a pezzi la bieta prima di servirla con l’aggiunta di un filo d’olio

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Un piatto antico: padella di verdure miste e patate
●●●   Un colore per stupirli: risotto al cavolo rosso


Ricette Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.