CARCIOFI FARCITI E STUFATI CON SUGO DI POMODORO

Carciofi farciti e stufati nel sugo di pomodoro

Ricetta napoletana, di quelle di una volta, quando mamme e nonne avevano il dovere di passare l’intera mattinata in cucina. Davvero estremamente saporiti questi carciofi farciti e stufati nel sugo. Sia per gli aromi, ma soprattutto per la doppia cottura: i carciofi vengono infatti prima velocemente soffritti e poi ripassati nel sugo. Tecnica un tempo frequente ed oggi in via di sparizione, benché siano ancora molti nel meridione a cuocere in questo modo le polpette.

Ci sono vari e comprensibili motivi che al giorno d’oggi favoriscono il successo di cotture più semplici e meno grasse. Ma è evidente che fritte e poi stufate nel sugo anche le suole delle scarpe diventano una squisitezza. Per cui non saranno questi carciofi farciti cucinati tre o quattro volte l’anno a rovinarci la linea e il fegato. Anche perché regalano momenti di golosa felicità che sono certamente in grado di migliorare l’umore e, quindi, anche la salute. 😉

Sicuramente la ricetta richiede un po’ di buona volontà. Tuttavia il tempo necessario alla preparazione, ovvero senza considerare la cottura finale nel sugo, non va oltre la mezz’ora . I sapori sono quelli “classici”, cioè quelli più diffusi per i carciofi farciti: parmigiano, uova, prezzemolo e un vago sentore di limone. E già così, considerando anche il sapore dei carciofi, il palato gode. Poi c’è il passaggio nel sugo….
In conclusione, questo è un piatto da mangiare con moderazione perché – scusatemi, ma ho il dovere di ricordarlo – il peccato di gola è uno dei 7 vizi capitali!

Ah! Dimenticavo. Fatto in abbondanza, il sugo di questi carciofi farciti è squisito per la pasta del giorno dopo.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 4 carciofi 
  • 600 g di pomodori pelati
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 uova
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • Un limone
  • Prezzemolo
  • Olio per friggere (olio di semi di arachidi o “olio alto oleico”)
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Mondate i carciofi, scartando le foglie esterne più coriacee ed eliminando la parte superiore e più dura delle foglie. Tagliate i gambi pareggiando la base del carciofo, in modo da potersi sostenere dritto, quindi sbucciateli e tagliateli a pezzi. Man mano che tagliate gettate i carciofi in acqua acidulata con succo di limone
  2. Tritate finissimo uno spicchio di aglio (oppure, meglio, spremetelo) e amalgamatelo in una ciotola con il parmigiano, un cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Aggiungete un cucchiaio di succo di limone, le uova grossolanamente sbattute e mescolate con cura
  3. Scolate i carciofi, sgrondateli e asciugateli meglio che potete con un canovaccio. Quindi allargateli delicatamente con le dita e, aiutandovi con un cucchiaino, riempiteli con l’impasto
  4. In una padella non troppo grande portate ad alta temperatura 8 cucchiai di olio per friggere e disponeteci i carciofi in modo che restino dritti. Aggiungete i gambi, quindi soffriggete per 2-3 minuti meglio che potete a fuoco vivace. Per farlo piegate e ruotate la padella in modo che l’olio bollente ruoti intorno a ciascun carciofo, penetrando anche nelle foglie. Al termine toglieteli dalla padella e fategli perdere l’olio in eccesso adagiandoli su carta da cucina
  5. In un tegame a parte riscaldate 2 cucchiai di olio extravergine e fateci soffriggere il secondo spicchio di aglio tagliato a fettine. Appena prende colore aggiungete la salsa di pomodoro, insaporite con un pizzico di sale, coprite e lasciate dolcemente cuocere per 10 minuti. Quindi adagiate nella salsa i carciofi e proseguite la cottura per altri 20 minuti (o più se i carciofi non sono teneri). Se necessario aggiungete poca acqua bollente. Infine spegnete, coprite il tegame e lasciate riposare per una decina di minuti i vostri carciofi farciti al sugo prima di servirli tiepidi

Vedi anche

●●●   Carciofi ripieni di peperoni ammollicati, come non te li aspetti      
●●●   Carciofi in umido alla ligure, stufati con latte e vino      

♥♥♥   Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)