CILIEGIE SOTTO SPIRITO….. AL BRANDY, AL RUM, ALLA GRAPPA

Ciliegie sotto spirito al brandy

Le ciliegie sotto spirito sono un classico, una tradizione nelle famiglie contadine di una volta, senza distinzioni tra nord e sud. È un tipo di preparazione apprezzato praticamente ovunque, ed è anche di estrema semplicità, per cui vengono fatte ciliegie sotto spirito nello stesso modo in tutta Europa.

Le ciliegie migliori sono quelle duracine, di cui sono normalmente commercializzate non meno di una decina di varietà diverse. La preparazione è facile e veloce, perché non è necessario togliere il nocciolo. Per consumarle occorre però aspettare qualche mese.

Tradizionalmente le ciliegie sotto spirito vengono preparate lasciando attaccato un pezzetto di picciolo. Questa accortezza non serve per evitare una penetrazione eccessivamente veloce dell’alcool, ma soltanto perché così la ciliegia è più bella e, soprattutto, perché in questo modo è più comodo e facile prenderla per mangiarla.

Le ciliegie sotto spirito possono essere preparate utilizzando comune alcool da cucina da 60° (non da 95°). È tuttavia possibile – e preferibile – usare acquavite oppure liquori come la grappa, il rum o il brandy che abbiamo utilizzato noi.
Nel caso dei liquori, è evidente che tanto maggiore è la loro qualità e tanto migliore sarà il risultato finale. Ma non un liquore di alta qualità ed elevato valore: noi da sempre utilizziamo un comune brandy da supermercato e il risultato è comunque ottimo.
Ovviamente il liquore non serve solo per conservare e aromatizzare le ciliegie: a sua volta ne viene aromatizzato. Può quindi essere utilizzato come digestivo di fine pasto, servito fresco di frigo. Se però volete gustare un vero liquore di ciliegie, allora ecco qui le ricette per fare un ottimo ratafià di ciliegie oppure uno straordinario ciliegiolo.

Qualora prepariate le ciliegie sotto spirito utilizzando alcool o acquavite, oltre alla cannella aggiungete anche con 3-4 chiodi di garofano e la buccia (solo la parte colorata) di mezzo limone o mezza arancia.

DOSI per 1 kg di frutta selezionata


INGREDIENTI

  • 1 kg di ciliegie perfettamente sane e con il picciolo attaccato
  • 120 g di zucchero
  • 1 stecca di cannella
  • 1 litro di brandy

ESECUZIONE

  1. Sciacquate delicatamente le ciliegie, in modo da non staccare il picciolo, raccoglietele in un canovaccio e fatele asciugare all’aria. Con le forbici tagliate il picciolo lasciandone solo 1 cm o poco più attaccato al frutto
  2. Disponete le ciliegie in contenitori a chiusura ermetica, mettendo qui e là anche la stecca di cannella spezzata in 4-5 pezzi
  3. Mettete lo zucchero in una tazza di brandy e fatelo sciogliere mescolando. Quindi versate il brandy zuccherato sulle ciliegie e poi copritele interamente con il brandy rimanente. È importante che il liquore copra interamente tutte le ciliegie: se necessario utilizzate una delle apposite griglie distanziatrici che si trovano in commercio
  4. Chiudete i contenitori e fateli riposare in luogo fresco e buio per non meno di 60 giorni: meglio 90 giorni e più. Scuoteteli di tanto in tanto, accertandovi che tutte le ciliegie restino sempre ben coperte dal liquore

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Confettura di ciliegie con arancio, cannella e rum   
●●●   Dessert di pere cotte al vino e cioccolato