CONTORNO DI CIPOLLINE IN UMIDO AL POMODORO

Contorno di cipolline in umido al pomodoro

Un contorno di cipolline in umido è sempre una buona idea. Fateci caso, quando vi capita: piacciono a tutti e piacciono molto. Niente problemi di alito (che valgono solo per le cipolle crude), niente problemi di digestione (cotte in umido sono digeribilissime) e soprattutto, appunto, sono buone. Senza contare che si cucinano in meno di mezz’ora. Se vi serve un contorno da portare in tavola entro i prossimi 40 minuti, prendete le cipolline, gettatele in un tegame e fatele soffriggere con un po’ d’olio. Aggiungete poi salsa di pomodoro, profumate con molto basilico, salate e lasciate cuocere 20-30 minuti mentre voi fate altro. Completate con una generosa passata di pepe macinato al momento (oppure un pezzetto di peperoncino) e fatto. È un contorno basilare, ma ottimo per accompagnare piatti di carne, di uova o di altre verdure: legumi in particolare.

In realtà il modo più usuale di cucinare le cipolline in umido è in agrodolce: brasate con burro, vino, aceto e zucchero. Una ricetta diffusa in numerose regioni d’Italia e cucinata più o meno ovunque nello stesso modo (vedi la ricetta in fondo alla pagina). Ci sono un paio di eccezioni, è vero, ma più che altro a dare la tipicità locale sono soprattutto le diverse varietà di cipolle. Che in Italia abbondano. E non c’è dubbio che il sapore delle cipolline di Tropea in agrodolce è diverso da quello delle emiliane cipolline di Boretto. Anche usando la stessa ricetta.

Più rare sono le ricette di cipolline in umido col pomodoro. Che a pensarci bene è strano, visto che le ricette di cipolle tritate o affettate e poi cotte in umido col pomodoro si sprecano!

Quella che vi proponiamo è una tipica ricetta interregionale. Una ricetta particolarmente riuscita, grazie al grasso di prosciutto che dà un contributo importante nell’esaltare e rendere “cremoso” il sapore dolce delle cipolle. Se non lo avete (ma chiedetelo al vostro negoziante, che in genere ne butta una discreta quantità!) sostituitelo con il burro. Evitate di usare pancetta o guanciale (a meno che non siano davvero grassi), tanto più se sono affumicati.

Circa gli aromi, noi abbiamo utilizzato quelli usuali nelle regioni centrali; alloro e prezzemolo.
Se la scelta non vi convince, considerate che la foglia di alloro è spesso sostituita con due foglie di salvia. Per sostituire il prezzemolo nel meridione molti preferiscono il basilico, mentre in diverse zone del Centro-Nord c’è chi privilegia la maggiorana.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 400 g di cipolline tipo borettane
  • 200 g di polpa di pomodoro
  • 80 g di grasso di prosciutto (in alternativa 50 g di burro)
  • Un bicchiere di vino bianco secco (circa 100 ml)
  • Prezzemolo
  • 1 foglia di alloro

ESECUZIONE

  1. Eliminate dalle cipolline ogni eventuale residuo di radici e ogni rimasuglio di secco sulle tuniche esterne. Quindi sciacquatele e lasciatele scolare
  2. Sminuzzate finemente il lardo e fatelo rosolare molto dolcemente in un tegame con 2 cucchiai di olio. Il grasso deve lentamente sciogliersi, non tostare
  3. Dopo qualche minuto calate le cipolline e mescolatele nel grasso. Quindi irroratele con il vino bianco e lasciatelo poi sfumare quasi completamente a fuoco un poco più veloce (moderato). Al termine aggiungete la foglia di alloro, circa 100 ml di acqua bollente non salata e lasciate cuocere per 10 minuti mescolando più volte. Tenete il tegame semicoperto e il fuoco moderato, in modo che nel giro di 8-10 minuti l’acqua si asciughi quasi del tutto
  4. Incorporate nel tegame la polpa di pomodoro, regolate di sale, mescolate e completate la cottura per altri 10 minuti circa a fuoco lento e semicoperto. Tenete presente che i tempi dipendono necessariamente dal diametro del tegame e dalla qualità delle cipolline. Quindi regolatevi con fuoco, coperchio e tempo per fare in modo che alla fine le cipolline siano ben tenere e il sugo piuttosto asciutto. Il risultato finale dovrebbe essere esattamente quello che si vede nella foto sopra
  5. Un minuto prima di spegnere il fuoco aggiungete un cucchiaio di prezzemolo tritato e mescolate bene. Infine spegnete, eliminate l’alloro e lasciate riposare una decina di minuti il vostro contorno di cipolline in umido prima di portarlo in tavola tiepido

Vedi anche

●●●   Cipolline in agrodolce, contorno ideale per ogni piatto di carne   
●●●   Insalata di cipolle, un contorno profumato e delicato   

♥♥♥   Seguici e consigliaci sulla pagina Facebook profumodibasilico