CONFETTURA DI FICHI AL PROFUMO DI CANNELLA

Confettura di fichi

La confettura di fichi è tra quelle più apprezzate, soprattutto se fatta tra luglio e settembre, quando sono reperibili le varietà di fichi più dolci e zuccherine.
Tra l’altro è una delle confetture più facili e comode da fare. I fichi, infatti, si lavano e si puliscono velocemente: basta togliere i piccioli ed eventuali parti guaste o callose. Per il resto si può anche lasciare tutta la buccia, anche se, per una confettura migliore, consigliamo di toglierne circa la metà, eliminando ovviamente quella più spessa e dura.

La confettura di fichi è una di quelle più adatte a preparazioni e a scopi diversi. Oltre al classico uso a colazione, spalmata su una fetta di pane tostato, è infatti ottima per farcire crepes, crostate e torte, ma anche per accompagnare formaggi stagionati.

La nostra confettura di fichi è già resa speciale dall’aroma di cannella. Se però la cannella non è il vostro forte potete aromatizzarla  – in aggiunta o in alternativa – con graniglia di mandorle (100 g per kg di fichi puliti) oppure con alcuni grani di pepe nero (1 cucchiaino da caffè per kg di frutta).

Si tratta di una confettura in uso in diverse regioni, ma – come quasi tutto ciò che ha a che fare con i fichi – è particolarmente tipica della Calabria.

DOSI per 1 kg di confettura


INGREDIENTI

  • 1,3 kg di fichi puliti
  • 650 g di zucchero
  • cannella in stecca
  • 1 limone

ESECUZIONE

  1. Sciacquate i fichi, eliminate tutti i peduncoli e le eventuali parti guaste o callose. Eliminate anche circa la metà delle bucce, scartando quelle più spesse e dure
  2. Sbucciate il limone (solo la parte esterna gialla) cercando di tagliare lunghe strisce, in modo da poterle poi recuperare facilmente
  3. Tagliuzzate i fichi a piccoli pezzi (più sono piccoli meglio è) e versateli in una pentola, più larga possibile (la maggiore superficie di evaporazione riduce i tempi di cottura). Aggiungete lo zucchero, mescolate e profumate con la scorza di limone e con un pezzo (circa 5-6 cm) di stecca di cannella
  4. Fate cuocere a fuoco basso finché lo zucchero non si è del tutto liquefatto, quindi alzate un poco il fuoco, portate a bollore e lasciate cuocere mescolando continuamente per non far bruciare sul fondo
  5. Quando la confettura avrà la consistenza del miele liquido spegnete. Eliminate le scorze di limone e invasate immediatamente utilizzando barattoli e tappi ben sterilizzati

.

.

Vedi anche

●●●    Consigli per una confettura perfetta
●●●    Confettura di pesche con mandorle e rum

♥♥♥   Seguici e consigliaci sulla pagina Facebook profumodibasilico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.