FAGIOLINI AL POMODORO CON PAPRICA DOLCE

Fagiolini al pomodoro con paprica

I fagiolini al pomodoro sono un contorno molto diffuso in Italia, cucinato in ogni regione più o meno nello stesso modo. Cioè con i fagiolini sbollentati e poi tirati in tegame con aglio (o cipolla) e pomodori pelati, più un aroma da scegliere tra prezzemolo o basilico  o menta. Su questa base, qui e là si aggiungono a volte pochi altri prodotti tipici locali, che in genere sono formaggi grattugiati o salumi. È raro che si aggiungano altri ingredienti, come nel caso di questi fagiolini al pomodoro con paprica.

Si tratta di una ricetta tipica del Friuli Venezia Giulia, dove si usa paprica di origine ungherese, che tuttavia è a buon diritto un ingrediente tradizionale della regione. La paprica, infatti, si è diffusa in modo significativo in Ungheria nel XVIII secolo, con progressivi miglioramenti sia nella coltivazione del peperoncino rosso di base, sia nei metodi di produzione. Nella prima metà dell’800 era già di uso frequente in tutto l’impero austro-ungarico, dove era da tempo apprezzato il gulasch, di cui la paprica è un importante ingrediente. Ha poi iniziato ad essere esportata in tutta Europa dopo il 1860, quando venne scoperto il modo di produrla dolce dai peperoncini piccanti (più informazioni si trovano, in inglese, nel sito del Paprika Muzeum d’Ungheria).
E tutto questo, ovviamente, ha molto a che vedere con le tradizioni del Friuli, che, come ben noto, ha fatto parte dell’impero austro-ungarico fino al 1866 (la parte più orientale fino al 1918).

Più in generale, da sempre la cucina friulana è stata caratterizzata dalla fusione di tradizioni diverse – contadine e nobiliari, mediterranee e dell’Europa centrale e orientale – assimilate durante i domini della Serenissima repubblica di Venezia e degli Asburgo. Tutte cose che si ritrovano in questo semplicissimo contorno di fagiolini al pomodoro con paprica.

Dal punto di vista gastronomico, esistono diversi tipi di paprica, provenienti prevalentemente dall’Ungheria, ma non solo. Per esempio in Spagna si produce una apprezzata paprica affumicata. Ma anche nel nostro sud quella che noi chiamiamo semplicemente “polvere di peperone crusco” è a tutti gli effetti un’ottima paprica dolce. In Basilicata è anzi tradizionale l’uso dei peperoni cruschi polverizzati sia per condire  pastasciutta, sia per insaporire verdure lessate e saltate in padella con aglio. Esattamente come i nostri fagiolini al pomodoro con paprica.

Ci sono varietà di paprica più o meno piccanti, ma nettamente prevalenti sono quelle di tipo dolce. Termine, quest’ultimo, da intendere solo come “non piccante”, poiché di per sé nella paprica predominano i sentori di amaro. Al riguardo, anzi, è bene ricordare che la paprica si usa sempre in preparazioni liquide (minestre, stufati), altrimenti va aggiunta solo all’ultimo istante oppure a fuoco spento. È infatti un prodotto che caramellizza molto velocemente e se la si fa friggere (o peggio bruciacchiare) acquista un retrogusto sgradevolmente amaro.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 600 g di fagiolini
  • 400 g di passata di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • Prezzemolo abbondante
  • Paprica
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Pulite i fagiolini, privandoli delle due estremità e dell’eventuale filamento. Gettateli in abbondante acqua bollente e salata, fate riprendere il bollore e lasciateli sobbollire lo stretto necessario affinché si ammorbidiscano restando molto al dente: occorreranno da 7 a 13 minuti, a seconda della loro qualità e freschezza. Scolateli e tagliateli a metà
  2. Tagliate in quattro parti i due spicchi di aglio e fateli soffriggere dolcemente in una padella con 3 cucchiai di olio. Appena l’aglio prende colore aggiungete il pomodoro e lasciate insaporire con il coperchio e a fuoco dolce per pochi minuti. Al termine eliminate i pezzi di aglio
  3. Versate i fagiolini nella padella, aggiungete due cucchiai di prezzemolo tritato, profumate di pepe macinato al momento, regolate di sale e lasciate stufare 10 minuti, sempre con il coperchio e a fuoco dolce, mescolando un paio di volte
  4. Infine togliete il coperchio e completate la cottura per pochi minuti, regolando il fuoco in modo da restringere al meglio il sughetto di fondo. Spolverizzate i fagiolini con un cucchiaio di paprica – più o meno forte, a vostro gradimento – mescolate per farla sciogliere nel condimento e subito spegnete il fuoco. Servite ben caldi i vostri fagiolini al pomodoro con paprica, decorando con poco altro prezzemolo tritato

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Fagiolini in salsa agrodolce 
●●●   Spezzatino di vitello con fagiolini in salsa aromatica 


Ricette Correlate