FRIGGITELLI O FRIARELLI SALTATI IN PADELLA ALLA NAPOLETANA

Friggitelli o friarelli saltati in padella alla napoletana

I friggitelli o friarelli saltati in padella sono un piatto tipico della Campania. Si tratta di peperoni verdi non piccanti, di forma allungata e piccolo formato (mediamente circa 10 cm) originari del meridione italiano. Si cuociono in vario modo (al forno, in tegame, sulla brace) ma soprattutto fritti, da cui il nome friggitelli. Come friarelli non devono invece essere confusi con friarielli (con la i dopo entrambe le r), che è il nome napoletano delle cime di rapa.

Fino a pochi anni fa erano tra i più tipici ortaggi di stagione: si trovavano solo d’estate. Oggi sono in vendita 10 mesi l’anno, sia perché vengono importati (in Sudamerica si coltivano varietà molto simili), sia perché qui in Italia si è diffusa la coltivazione in serra. La cosa importante è che sono squisiti.

Ovviamente si possono friggere, ma la ricetta tradizionale napoletana non prevede una vera frittura. I friarelli saltati in padella si fanno soffriggere in pochissimo olio a fuoco vivace per alcuni minuti per poi essere velocemente stufati. Tradizionalmente si mangiano tanto caldi quanto tiepidi o a temperatura ambiente, afferrandone il picciolo e portandoli alla bocca con le mani.

Per restare nella tradizione, dopo aver preparato i friarelli saltati è tassativamente vietato gettare il fondo oleoso che rimane nella padella. Va invece conservato e poi utilizzato per cuocere uova fritte, oppure come base per un sughetto da pasta, aggiungendo pomodoro, basilico e un pezzetto di peperoncino.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 700 g di peperoni piccoli e verdi interi, compreso il picciolo
  • 2 grandi spicchi di aglio vestito
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate sotto acqua corrente i friggitelli, sgrondateli, quindi asciugateli accuratamente, lasciandoli interi e col picciolo intatto
  2. Schiacciate gli spicchi di aglio e (con tutta la camicia) lasciateli soffriggere per alcuni minuti in una ampia padella con 3 cucchiai di olio. Tenete il fuoco dolcissimo e la padella coperta, ma non mettete molto olio: non dovete fare una vera frittura
  3. Aggiungete i friggitelli e fateli saltare 4-5 minuti a fuoco vivace. Mescolateli e rigirateli spesso ma delicatamente, cercando di non romperli
  4. Aggiungete pochissima acqua: 4 cucchiai, non di più. Coprite la padella, abbassate il fuoco (moderato) e lasciate cuocere ancora 5 minuti. Al termine salate i friggitelli, mescolate un’ultima volta, eliminate l’aglio e adagiateli nel piatto da portata. I friarelli saltati in padella si mangiano preferibilmente tiepidi e con le mani, prendendoli per il picciolo

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Pipi chini, i peperoni ripieni alla calabrese
●●●   Peperoni con la mollica, ghiottoneria tipica siciliana    

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico


Ricette Correlate