BELLA E BUONA L’INSALATA DI MELAGRANA RUCOLA E CAPRINO

Insalata di melagrana rucola e caprino

Ottimo esempio di pietanza sana, equilibrata e buona questa insalata di melagrana rucola e caprino. La quale, per giunta, offre anche la possibilità di abbellire e dare allegria alla tavola in modo difficilmente uguagliabile con altri alimenti. Per via del fascino della melagrana e dei suoi chicchi rossi, lucidi e opalescenti, che danno un forte valore aggiunto a questa insalata.

Fateci caso: tra cotte e crude, le insalate sono sicuramente le pietanze più diffuse e più consumate. Eppure raramente ricevono la cura e l’attenzione dei piatti più nobili. Cioè… praticamente di tutti gli altri.
Quindi Tra cotte e crude, le insalate sono sicuramente le pietanze più diffuse e più consumate. Eppure raramente ricevono la cura e l’attenzione dei piatti più nobili.

Nel nostro caso, quindi, vale sicuramente la pena di fare due passi in più per trovare un negozio, un supermercato (o un’albero) che offrano melagrane. Anche se poi per mangiarla occorre lavorare: poco, ma comunque bisogna lavorare, visto che una melagrana non si sbuccia come una banana. Però… però va anche detto che sgranare una melagrana matura è più semplice di quanto moltissimi abbiano mai sperimentato. Seguite il consiglio riportato nella ricetta qui sotto e vedrete.

L’uso delle melagrane nelle insalate è tradizionale della Sicilia.
Frutto anticamente consacrato alla dea Venere, la melagrana è simbolo dell’amore e della fecondità: un frutto buono (così viene definito dalla bibbia), fonte di energia vitale, tanto che nel Rinascimento veniva dipinta nella mano di Gesù bambino per alludere alla “nuova vita” donata all’umanità.
Mitologia a parte, effettivamente i frutti del melograno sono ricchi di qualità benefiche, dovute alla ricchezza di vitamine, sali minerali, proprietà antiossidanti e immunoprotettive.

Se volete una insalata di melagrana più colorata e più esotica potete arricchirla con gherigli di noce e/o spicchi di arancia.
Se per i vostri gusti la rucola è troppo piccante aggiungete del radicchio, fino a circa la metà.
L’insalata di melagrana rucola e caprino… è ottima anche senza caprino! Al suo posto potete utilizzare formaggi diversi. Per esempio, il brie, il taleggio, la robiola, le varie toma piemontesi … I formaggi meglio vocati a sostituire il caprino sono tuttavia i pecorini sapidi e non piccanti tipici di molte zone del centro sud.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 400 g di rucola
  • 200 g di formaggio caprino stagionato
  • 2 melagrane grandi e mature
  • 1 pera di pasta consistente, come le varietà Coscia, Kaiser e William
  • Limone
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate e asciugate accuratamente la rucola
  2. Sgranate la melagrana: per farlo il modo migliore è il seguente. Tagliatela in due dalla parte della “pancia” (non dalla parte del picciolo) e prendetene una metà nella mano, con la buccia rivolta verso l’alto.  Tenendo la mano sopra una insalatiera, sbattete la buccia con un martelletto o con qualcosa di simile. Se la melagrana è sufficientemente matura vedrete cadere tutti i chicchi, dai quali dovrete poi eliminate gli eventuali pezzi di filamenti bianchi
  3. Sbucciate la pera, eliminate il torsolo e tagliatela a tocchetti o a fettine
  4. Tagliate a tocchetti anche il formaggio
  5. Versate tutti gli ingredienti in una insalatiera, condite con olio, sale e due cucchiai di succo di limone. Mischiate delicatamente e servite la vostra insalata di melagrana rucola e caprino

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Insalata di bresaola, rughetta e grana padana
●●●   Insalata di arance e noci   

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.