INSALATA DI RADICCHIO ARANCE E NOCI: I COLORI DELL’INVERNO

Insalata di radicchio arance e noci

L’insalata di radicchio arance e noci contende a quelle di finocchio e arance la palma dell’insalata invernale più buona e più colorata.
Si tratta di una insalata perfetta sia come grande piatto unico (eventualmente accompagnata da prosciutto o da formaggio), sia come contorno. Ed è anche buonissima, con il sapore amarognolo del radicchio che si sposa magnificamente con l’aroma delle noci, anch’esso caratterizzato da note amare di legno stagionato. Le arance danno poi ulteriore complessità al tutto, in modo peraltro diverso a seconda delle varietà utilizzate (più o meno dolci e fruttate) e della presenza o meno della buccia (più o meno amara).

Nel complesso l’insalata di radicchio arance e noci è un buon esempio di come la tradizione italiana riesca ad armonizzare, valorizzandoli, gli aromi “bruni” e amarognoli. Una cosa, questa, che proprio non è scontata, tant’è vero che è una caratteristica quasi solo della nostra cucina.
Di regola, infatti, i sapori amari fanno scattare una sorta ancestrale di allerta. Un avviso di pericolo che ci dà la natura per segnalare la presenza nei vegetali di sostanze tossiche e velenose. Tra cui alcune con le quali non si scherza, come curaro, stricnica, cianuro e simili.

Indubbiamente l’amaro non è un gusto facile da gestire. Tuttavia presenta anche aspetti molto positivi. Infatti, se è vero che a volte indica la presenza di sostanze tossiche, è anche vero che molte altre sostanze amare hanno benefiche proprietà farmacologiche.
Dal punto di vista del gusto, poi, la storia della gastronomia sarebbe decisamente più povera senza il gusto amaro di carciofi, cardi, cicorie, cavoli e radicchi. Tutte verdure che, guarda caso, sono apprezzate in Italia più che altrove. Per non parlare di molte erbe aromatiche (prezzemolo, timo, rosmarino, alloro, ginepro, mirto, salvia) e di alcuni frutti che hanno amara la scorza e a volte anche il succo (bergamotto, chinotto, cedro, arance eccetera).

L’insalata di radicchio arance e noci è una miniera di sostanze benefiche. A cominciare dal radicchio, che è un ottimo rimineralizzante. È infatti un’ottima fonte di calcio e di ferro, ma anche di vitamina K, essenziale affinché il calcio assunto attraverso il cibo vada a finire nelle ossa e non nei reni o nelle arterie. E per finire il radicchio è un buon antiossidante (grazie agli alti livelli di vitamina C) e contiene sostanze che contrastano la formazione di colesterolo cattivo.
Le noci sono il frutto più ricco di zinco e rame, elementi che normalmente assumiamo dalla carne. Inoltre sono molto ricche anche di numerosi altri sali minerali, per cui sono particolarmente indicate nelle diete vegetariane. Inoltre garantiscono un forte apporto di acidi grassi omega 3 (antitumorali) e di sostanze antiossidanti e cardioprotettive.

L’insalata di radicchio arance e noci è buonissima così. Se però volete arricchirla non avete che il limite della vostra fantasia. È possibile aggiungere altre verdure: carote alla julienne, finocchi tagliati sottili, insalata riccia, lattuga iceberg…  È ottima con pezzetti di speck, di prosciutto (sia crudo che cotto) e di formaggio (in particolare grana e parmigiano). Ma probabilmente il modo più gustoso di arricchirla è con altra frutta: chicchi di melagrana, pezzetti di kiwi, uva passa oppure mele e pere affettate fini. Ma senza esagerare.
Deliziosa la soluzione di preparare solo l’insalata di radicchio e arance e poi – dopo averla condita- aggiungerci le noci umettate con miele.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 2 cespi di radicchio
  • 2 arance
  • 16 noci
  • Aceto balsamico. Bene anche l’aceto di vino, ma buono
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate e mondate il radicchio sminuzzando poi le foglie a pezzi piuttosto minuti. Non è necessario scartare le parti più spesse e dure dei gambi, basta tagliarle molto fine
  2. Grattugiate un po’ di buccia di arancia. Ne occorre poca: circa ½ cucchiaino della sola parte colorata. Sbucciate quindi le arance e spellate i singoli spicchi, eliminando anche le parti bianche più spesse e quelle filamentose. Infine tagliatele a tocchetti recuperando il succo che cade: cercate di trattenerne un cucchiaio da utilizzare per il condimento
  3. Sgusciate le noci e raccoglietene i gherigli eliminando ogni parte, anche minima, che non sia perfettamente sana. Quindi sminuzzatele grossolanamente con le dita
  4. Preparate la salsa vinaigrette di condimento versando in una ciotola il cucchiaio di succo di limone e due cucchiaini di aceto balsamico. Aggiungete il sale e fatelo sciogliere mescolando. Infine aggiungete anche la buccia di arancia grattugiata e 3 cucchiai di olio. Ora emulsionate la vinaigrette sbattendola con decisione e a lungo (almeno un minuto e mezzo) con una forchetta o, meglio, con una frusta
  5. Riunite in una ciotola il radicchio, le arance e le noci sgusciate. Condite l’insalata con l’emulsione preparata e mescolate delicatamente, ma bene

 

..

.

.

.

Vedi anche

●●●   Insalata di bresaola, rughetta e grana, con salsa speciale alla senape
●●●   Insalata di sedano, profumata di agrumi e rum         

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico