LENTICCHIE E SALSICCE IN UMIDO ALLA MARCHIGIANA

Lenticchie e salsicce in umido alla marchigiana

Queste lenticchie e salsicce in umido le chiamo “alla marchigiana” perché così le facevano mia nonna e mia madre, native della provincia di Macerata. Peraltro è un piatto ancora facile da trovare nelle trattorie dell’entroterra marchigiano.
Lenticchie e salsicce praticamente identiche vengono però cucinate anche in Umbria, sicché si può a buon diritto dire che si tratta di un piatto tipico dell’Italia centrale.

La caratteristica che le distingue da altre ricette simili è che non c’è sugo o quasi. Tutti i liquidi si limitano infatti a poca acqua e ai succhi del pomodoro che vengono interamente assorbiti dalle lenticchie. Per tale motivo è importante che le lenticchie non vengano usate completamente secche, ma siano tenute in ammollo prima di essere cotte, comprese quelle più piccole, che vengono normalmente vendute “senza necessità di ammollo”. Per quest’ultime bastano dieci minuti subito prima di essere usate.
Si riduce così al minimo il tempo cottura, cosa che – tra l’altro – consente anche di controllare la cottura delle salsicce, evitando che si asciughino troppo

In tavola lenticchie e salsicce in umido si prestano magnificamente ad essere accompagnate dalle patate. Soprattutto lesse (magari con qualche foglia di salvia e di alloro nell’acqua di bollitura) o in purè, costituendo così un pranzo saporitissimo e completo.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 350 g di lenticchie secche
  • 4 salsicce grandi
  • 1 cipolla
  • 500 g di polpa di pomodoro
  • ½ dado (oppure 200 ml di brodo pronto)
  • Salvia
  • Alloro
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lasciate le lenticchie in ammollo secondo il tipo, considerando che dovranno poi cuocere non più di 20 minuti
  2. Con uno stecchino praticate una dozzina di fori su ciascuna salsiccia e poi lasciatele circa 10 minuti in una casseruola coperta su fuoco moderato, in modo da far uscire parte del loro grasso
  3. In una casseruola a parte versate 3 cucchiai di olio, aggiungete 3-4 foglioline di salvia, la cipolla tagliata fine e fate appassire per 5 minuti a fuoco basso
  4. Aggiungete la polpa di pomodoro con una presa di sale e lasciate insaporire qualche minuto. Quindi calate le lenticchie sgocciolate e 1 bicchiere di acqua bollente (circa 200 ml) nella quale avrete fatto sciogliere il dado. Mettete il coperchio e lasciate cuocere dolcemente per 10 minuti
  5. Incorporate le salsicce, aggiungete una foglia di alloro e completate la cottura (occorreranno circa 10 -15 minuti) bagnando con poca acqua bollente solo se necessario
  6. Un minuto prima di spegnere il fuoco assaggiate e, se necessario, regolate di sale. Profumate con una passata di pepe nero macinato al momento e completate con un filo di olio crudo. Servite moderatamente calde le vostre lenticchie e salsicce

 

.

Attimi di…vini

Brevi consigli del sommelier Ilaria Lombardo ( @Ilarietta77 ) su come bere moderatamente ma bene, abbinando nel modo migliore vini e piatti regionali

* * * * *
Le Marche regalano vini eccezionali e dalle molteplici sfumature, grazie anche alle caratteristiche colline che scivolano a mare e che sono protette a loro volta dall’Appennino.
Proprio qui nasce il Rosso Conero Doc e Rosso Conero Riserva Docg. Caratterizzato da una lunga persistenza aromatica e fruttata, ha un colore rosso rubino intenso che si intensifica con l’invecchiamento, raggiungendo sfumature granato. E’ un vino con una ottima struttura, molto persistente e si abbina a piatti molto succulenti per la presenza del tannino che armonizza ed equilibra il tutto.

Va servito ad una temperatura di 18°C-20°C.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Lenticchie stufate in bianco   
●●●   Salsicce in umido

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico