MINESTRA DI RISO E VERZA, LA RICETTA TIPICA LOMBARDA

Minestra di riso e verza

Riso e verza, pasta e verza, patate e verza, pane e verza…. tutte combinazioni da secoli d’uso quotidiano in Italia. In tutta Italia, ma in modo particolare nelle regioni del nord, dove la verza ha sempre svolto un ruolo importante nell’alimentazione popolare. Questo perchè è un tipo di cavolo (insieme al fratello cavolo cappuccio) particolarmente resistente al freddo e quindi una fonte preziosa di vitamine fresche (praticamente l’unica) per le comunità di montagna nei mesi invernali.

Nel caso della nostra minestra, l’abbinamento tra riso e verza è poi del tutto naturale anche per il ruolo svolto dal riso in Piemonte, Lombardia e Veneto. La ricetta è infatti tipica della Lombardia, una regione dove il riso è stato tradizionalmente privilegiato rispetto alla pasta e dove fino agli anni ’50 anche l’uso dell’olio di oliva era molto limitato. Infatti i grassi della ricetta sono burro e pancetta: di olio non c’è traccia, come ci si aspetterebbe appunto da una ricetta lombarda.

Riso e verza sono un’ottima combinazione anche per mettere a riposo lo stomaco, poichè la verza ha effetti decongestionanti, digestivi e antinfiammatori che rafforzano l’effetto di regolatore intestinale svolto dal riso. Certo, questo vale se non si soffre di colite acuta e se la minestra non la si ingurgita bollente o quasi. Inoltre, per massimizzare gli effetti decongestionanti, sarebbe bene ridurre al minimo la pancetta (che si può sostituire con prosciutto cotto).
Ma anche senza pancetta (o quasi) questa minestra di riso e verza è ottima. E comunque stiamo parlando di effetti positivi che per la maggioranza delle persone hanno valore anche così, con pancetta e dadi.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 260 g di riso
  • 2 dadi
  • 400 g circa di verza (solo le foglie verdi)
  • 100 g di pancetta
  • 60 g di burro
  • Grana padano grattugiato
  • Pepe

ESECUZIONE

  1. Lavate la verza, eliminate tutte le parti dure dei gambi e tagliate a fettine sottili le foglie. Tritate la pancetta a pezzetti minuti. Tenete pronto 1,2 litri (1200 ml) di brodo bollente fatto con i due dadi
  2. Sciogliete il burro in una ampia casseruola e lasciateci sudare a fuoco dolcissimo la pancetta per alcuni minuti
  3. Aggiungete la verza e lasciatela insaporire per 5 minuti con il burro e la pancetta, a fuoco medio-basso e con il coperchio, mescolando un paio di volte
  4. Versate nella casseruola circa 800 ml di brodo bollente, riportate a leggero bollore e lasciate cuocere la verza altri 5 minuti
  5. Unite il riso, mescolate e lasciate sobbollire a fuoco moderato finché non sia cotto a puntino. Versate altro brodo bollente quando necessario (dipende da quanto liquida gradite la minestra) e verso la fine assaggiate ed eventualmente regolate di sale. Spegnete quando il riso è ancora al dente, mantecate con 3 cucchiai di grana padano grattuggiato e lasciate riposare coperto per 3-4 minuti prima di servire. A tavola fate trovare il mulinello con il pepe da macinare per chi lo gradisse

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Risotto con zucchine, birra e grana padano     
●●●   Riso e lenticchie, accoppiata vincente per una grande minestra


Ricette Correlate