PASTA FREDDA CON POMODORINI E RICOTTA SALATA

Pasta fredda con pomodorini, aglio, basilico e ricotta salata

La pasta fredda con pomodorini e ricotta salata è un piatto tipico dell’Italia meridionale. Da non confondere con l’insalata di pasta, che è un piatto ormai universale e può comprendere gli ingredienti più vari, per quanto sia quasi sempre fatto con pasta italiana, il che oggettivamente qualche confusione la crea.
Per la precisione la pasta fredda di cui parliamo è una ricetta tradizionale della Puglia e del Molise, le cui tradizioni in questo caso si sono probabilmente contaminate a vicenda.

In entrambe le regioni si tramandano ricette di pasta fredda simili a quella riportata sotto, con l’unica differenza che la pasta utilizzata è fatta in casa: orecchiette nel caso della Puglia, cavatelli (che poi sono simili a orecchiette ripiegate su se stesse) nel caso del Molise.
In Puglia ci sono anche ricette tradizionali simili alla nostra, ma con l’aggiunta di rucola, utilizzata sia a caldo, cioè fatta cuocere e scolata insieme alla pasta, sia a freddo, ovvero sminuzzata e messa cruda nella insalata di pomodorini alla fine, insieme alla ricotta.

La pasta è sempre di taglio corto e va scolata al dente, ma poi non deve assolutamente essere lavata con acqua pulita, come a volte si fa con la pasta per insalate. Nella pasta fredda, infatti, non c’è l’esigenza di tenere ben separati i pezzi di pasta e gli altri ingredienti. Al contrario, il condimento deve risolversi in una sorta di crema di ricotta che lega i sapori e dà armonia al tutto.
Inoltre con ” pasta fredda ”  si vuole semplicemente dire non calda:  non deve essere davvero fredda. È solo il condimento che è freddo, ma la pasta va servita tiepida, o al massimo a temperatura ambiente, non certo fredda di frigo come purtroppo (per esigenze organizzative del venditore) viene troppo spesso venduta nelle tavole calde e nelle mense anche italiane.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 360 g di pasta corta
  • 360 g di pomodorini
  • 2 spicchi di aglio
  • Ricotta salata da grattugiare
  • Basilico
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà direttamente nella ciotola dove poi servirete la pasta. Salateli: il sale è importante per favorire la fuoriuscita dell’acqua di vegetazione e poi aromatizzarla, tuttavia attenzione a non esagerare perché la ricotta è salata!
  2. Aggiungete ai pomodorini gli spicchi di aglio tagliati in 4 parti (non più piccoli: devono essere “visibili” per poter essere eliminati mentre si mangia), 6 cucchiai di olio e una dozzina di foglie di basilico sminuzzate con le mani. Lasciate riposare i pomodorini conditi per almeno un’ora (meglio due o tre) in modo che il tutto si insaporisca di basilico e profumi di aglio
  3. Quando la pasta sta cuocendo aggiungete 4 cucchiai di ricotta salata grattugiata e una generosa passata di pepe macinato al momento. Mescolate bene
  4. Scolate la pasta al dente e versatela subito, ancora bollente, nel condimento. Mescolate e se necessario aggiungete ancora un paio di cucchiai di ricotta salata sciolta con pochissima acqua calda di cottura. Dopo di che portate subito in tavola: la pasta fredda va mangiata tiepida, non realmente fredda

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Radiatori con pesto di olive nere e tonno sottòlio    
●●●   Pasta con pomodorini olive e ricotta salata


Ricette Correlate