QUELLA BUONA MINESTRA DI PASTA, VERZA E FAGIOLI

Minestra di pasta, verza e fagioli

La minestra di pasta, verza e fagioli era un piatto abbastanza diffuso in tutto il centro-nord d’Italia fino a pochi decenni fa, per quanto sia impossibile attribuirne la paternità a questa o quella regione. In effetti si tratta di un arricchimento con la verza della tradizionale minestra di pasta e fagioli, che di per sé è considerata tipica in almeno otto regioni. In ogni caso, se proprio si deve scegliere, la minestra di pasta, verza e fagioli si può considerare maggiormente tipica della Campania, dove viene preparata esattamente come nella nostra ricetta, con l’unica aggiunta di un po’ di pancetta nel soffritto iniziale.

I fagioli usati variano secondo gusti: i preferiti sono in genere i cannellini e i borlotti. Questi ultimi sono quelli che abbiamo utilizzato noi per la minestra che vedete nella foto. Si tratta di fagioli che per comodità sono stati acquistati in barattolo, già cotti, ma la minestra è comunque ottima, tanto più se si considera che ha richiesto poco più di mezz’ora per essere messa in tavola, compreso il tempo per tagliare le verdure. Va però detto che se avete tempo e voglia di usare fagioli secchi, fatti rinvenire in acqua per l’intera notte, il gusto è sicuramente migliore.

Circa la tipologia di pasta, vanno bene tutti i formati corti, ma consistenti, non troppo minuti: ditaloni, conchiglie, orecchiette, lumaconi, quadrotti e simili, anche misti. A nostro gusto, però, l’ideale è la pasta di grano duro lunga e spezzata, come le fettuccine o i vermicelli che abbiamo usato noi.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 250 g di pasta corta
  • 250 g di fagioli lessati
  • 300 g di verza
  • 1 cipolla
  • ½ carota
  • ½ gambo di sedano
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 dado vegetale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tritate finemente cipolla, carota e sedano e fateli appassire a fuoco dolce per 5-6 minuti in una pentola con 3 cucchiai di olio
  2. Aggiungete le foglie di verza tagliate a pezzetti e fate insaporire per 10 minuti. Quindi bagnate con il mezzo bicchiere di vino (circa 60 ml) e lasciate sfumare a fuoco medio. A parte, con il dado preparate 600 ml di brodo caldo
  3. Incorporate i fagioli nella pentola, schiacciandone una piccola parte (circa il 20%) con una forchetta fino a renderli una purea
  4. Allungate con il brodo, portate a bollore e aggiungete la pasta. A metà cottura assaggiate il brodo e regolate di sale
  5. La minestra di pasta, verza e fagioli va servita ben calda, con una passata di pepe macinato al momento. Non è necessario il formaggio: eventualmente è preferibile poco pecorino

 

.

Vedi anche

●●●   Zuppa di ceci e castagne ai profumi d’autunno
●●●   Minestra vellutata di zucca e verza con verdure


Ricette Correlate