PEPERONI E UOVA STRAPAZZATE, LA SEMPLICE RICETTA PUGLIESE

Peperoni e uova strapazzate

Semplicità. È questo – la semplicità – il particolare carattere che davvero contraddistingue la cucina italiana da quella di ogni altro Paese. E guardate che non è un modo di dire: è proprio un fatto riconosciuto da tutti, cuochi e commentatori. Nessun’altra cultura gastronomica quanto quella italiana si basa sulla sobria valorizzazione di pochi ingredienti alla volta .
Un esempio lampante di questo fatto è proprio la ricetta di peperoni e uova strapazzate che vi proponiamo.
Un piatto che nella versione tradizionale è davvero essenziale: solo peperoni e uova strapazzate con l’aggiunta di pomodori. Niente spezie (il pepe è una aggiunta relativamente recente), niente aromi, niente di niente. Ma che bontà il sapore dei peperoni leggermente soffritti con buon olio extravergine, pochi pomodori e le uova strapazzate nel tutto!

Quella che vi consigliamo è la ricetta di peperoni e uova strapazzate più semplice, tipica della Puglia. Ci sono però ricette molto simili che sono tradizionali della Basilicata e dell’Abruzzo e Molise. Ricette che citiamo con piacere  per constatare come basti un niente per rendere diverse ricette che sulla carta sembrano uguali.

La ricetta dell’Abruzzo è identica a quella pugliese, con l’unica (rilevante) modifica che i Pipindune e ova sono proprio e solo peperoni e uova strapazzate, senza i pomodori. Inoltre da tempo è invalso l’uso di aggiungere un minimo di soffritto (aglio o cipolla, secondo gusti) e una spolverata finale di prezzemolo.
La ricetta della Basilicata si differenzia anch’essa per la mancanza di pomodoro. Inoltre prevede peperoni verdi del tipo “friggitelli”, che hanno un sapore alquanto diverso dai classici peperoni dolci colorati. È invece tutta un’altra cosa la serie di ricette lucane a base di uova e peperoni cruschi. Quest’ultimi, infatti, seguono un lungo processo di lavorazione (vengono essiccati e poi velocemente fritti) in modo da farli diventare croccanti (cruschi). Ma per il risultato finale, e anche per il sapore, non possono essere assimilati ai peperoni freschi.

Tornando alla nostra ricetta, i pomodori previsti sono freschi e maturi. Se non li avete usate serenamente i pomodori pelati, ma in questo caso solo i pomodori, ben scolati.
Per il resto la ricetta dei peperoni e uova strapazzate è ottima così, nel modo più semplice e tradizionale.
Se tuttavia desiderate arricchirla limitatevi ad aggiungere un aroma. A partire dal prezzemolo tritato, la cui aggiunta finale (fuori cottura) è ormai quasi una consuetudine. Tuttavia ci sta benissimo anche un profumo di basilico oppure di origano secco, da mettere in cottura, poco prima di aggiungere le uova.
È poi anche frequente l’uso di aggiungere un po’ di formaggio (preferibilmente pecorino aromatico) mescolato con le uova.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 600 g di peperoni dolci gialli e rossi
  • 300 g di pomodori maturi
  • 4 uova
  • Pepe (facoltativo)
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lavate e nettate i peperoni, eliminando i semini e i filamenti bianchi interni, quindi tagliateli a listarelle o a riquadri minuti. Riscaldate 5 cucchiai di olio in una ampia padella, versateci i peperoni e fateli soffriggere per 4 minuti mescolandoli su fuoco vivace
  2. Lavate mondate e tagliate a pezzetti i pomodori, quindi uniteli ai peperoni insieme ad una presa di sale. Mescolate, riducete il fuoco e fate cuocere 15 minuti scarsi dolcemente e con il coperchio. Regolate di sale. Inoltre dopo 10 minuti controllate i liquidi nella padella: se necessario completate la cottura senza coperchio, in modo da far restringere il fondo di cottura, che al termine deve essere umido e fluido, ma non liquido
  3. Intanto rompete le uova in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e profumate con una generosa passata di pepe macinato al momento. Strapazzatele sommariamente e rovesciatele sulle verdure, mescolando per i 2 minuti necessari a far rassodare (ma non asciugare) gli albumi. I peperoni e uova strapazzate devono essere serviti caldi

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Uova e pomodori alla calabrese, con cipolla e peperoncino
●●●   Peperoni con la mollica, la versione tipica siciliana    

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico


Ricette Correlate