PESCE SPADA AL FORNO IN SALSA AROMATICA

Pesce spada

Il pesce spada è davvero un pesce speciale, qui nel Mediterraneo.  Anche altrove, data l’eccellente qualità delle  carni, ma nel Mediterraneo, e nel nostro meridione in particolare, si può ben dire che sia più di un pesce. È anche una leggenda, un mito: la reincarnazione di antichi guerrieri con i quali i pescatori siciliani e calabresi devono ogni volta confrontarsi, lancia contro spada. Di più: un essere con il quale occorre ragionare, parlare, convincere, perchè o è lui che accetta di farsi catturare, oppure per i pescatori non ci sono speranze. Non esiste barca al mondo (e tantomeno a remi!) che possa competere con i circa 90 km/l’ora che raggiunge un pesce spada.

Non si contano i grandi estimatori del pesce spada! E ci piace ricordare almeno Cartesio (una delle menti più rilevanti dell’intera filosofia occidentale), il quale che lo raccomandava perchè «la sua carne è vellutata, sapida, aurorale, si squaglia in bocca come un’alga e suscita insieme pensieri casti e di passione».

In effetti si tratta di un pesce adatto ad ogni tipo di cottura, con risultati eccellenti. Occorre solo fare attenzione a non farlo asciugare troppo, soprattutto se lo si cuoce alla griglia o alla piastra. Farlo marinare prima della cottura aiuta anche in questo, benché lo scopo sia soprattutto quello di dargli più sapore.

La ricetta che proponiamo, con poche possibili varianti sugli aromi, è tipica  della Calabria e della Sardegna. Nè deve stupire la mancanza della Sicilia, che ha un gran numero di ricette tipiche con il pesce spada, ma con cotture differenti.

Lo spada è un pesce pescato in tutto il mondo ed è a rischio di estinzione. Quindi limitatene il consumo per quanto possibile, soprattutto quello surgelato. Anche acquistarlo fresco dal pescivendolo non dà totali garanzie sul metodo di pesca, e nemmeno sul fatto che vi stiano davvero vendendo un pesce spada, ma sempre meglio che affidarsi ad occhi chiusi alla pesca spesso scriteriata della grande industria.
Inoltre il suo consumo va anche limitato dal fatto che, come quasi tutti i grandi pesci, le sue carni possono contenere elevati livelli di metalli pesanti, in particolare di mercurio.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 800 g di pesce spada a fette
  • limone
  • olio extravergine
  • prezzemolo
  • origano
  • capperi
  • aglio
  • pepe

ESECUZIONE

  1. Preparate la salsa aromatica mescolando in una ciotola 6 cucchiai di olio extravergine di oliva con il succo di un grande limone e con la buccia grattugiata di mezzo limone
  2. Aggiungete la polpa schiacciata di 2 spicchi di aglio, un abbondante ciuffo di prezzemolo e una decina di capperi sotto sale entrambi tritati finemente
  3. Completate con un cucchiaino di origano secco (meglio ancora, se lo avete, un cucchiaio di origano fresco tritato), una presa di sale e una passata di pepe macinato al momento
  4. Lasciate riposare la salsa per non meno di un’ora, quindi metteteci a marinare il pesce spada per un paio d’ore o più
  5. Potete ora cuocere le fette di pesce spada al forno (20 minuti a 180 °C con tutta la salsa, girandole una volta) oppure alla griglia o alla piastra, spennellandole abbondantemente con la salsa

.

.

.

.

 
Vedi anche

●●●   Tonno in crosta di erbe aromatiche e mandorle
●●●   Sogliole con pomodorini e aromi mediterranei


Ricette Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.