PIZZA AI FUNGHI CON OLIVE, SCAMORZA E POMODORINI

Pizza ai funghi, olive, scamorza e pomodorini

La pizza ai funghi con pomodorini e olive è solo uno dei tanti modi di realizzare quella versatilissima specialità della tradizione culinaria italiana che è, appunto, la pizza. Praticamente qualsiasi cosa è buona con la pizza! Ma questa noi la mettiamo tra le più buone, in particolare grazie all’abbinamento tra funghi e pomodorini freschi, che non è la stessa cosa di funghi e salsa di pomodoro.
Insomma, se avete deciso di farvi una pizza provatela, facendo però attenzione ad alcune necessarie accortezze.

Il problema è che sia i funghi sia i pomodorini nella fase di cottura tirano fuori molta acqua, cosa che occorre gestire per fare in modo che la vostra pizza ai funghi non diventi un impasto “gelatinoso”.
È proprio per questo motivo che nella ricetta non è prevista mozzarella fresca, bensì la scamorza, che è bella asciutta.
Inoltre: 1) tagliate i funghi più sottili possibile e poi metteteli sulla pizza senza sovrapporli; 2) anche i pomodorini non sovrapponeteli né ai funghi né ad altri pomodorini, potete invece metterli sopra la scamorza, se necessario; 3) salate il meno possibile, e in ogni caso salare la salsa di pomodoro, non i funghi o i pomodorini; 4) fondamentale: il forno deve essere alla massima temperatura possibile, quindi fatelo riscaldare a lungo prima di infornare.
Se poi avete tempo e voglia di fare un lavoro perfetto, allora l’ideale è di far cuocere un poco i funghi: bastano 6-7 minuti a fuoco medio in una padella con poco olio e uno spicchio di aglio, giusto il minimo necessario per fargli perdere un po’ d’acqua, quindi lasciateli scolare prima di usarli per la pizza.

Circa le olive, in genere si utilizzano quelle nere. Immagino che se vi piacciono vadano benissimo anche quelle verdi, ma non devono avere sapore o retrogusto di aceto.

E per finire non lesinate il tempo e le modalità di lievitazione. Tra passata di pomodoro, scamorza e pomodorini il ripieno di questa pizza ai funghi è piuttosto pesante (di peso, non di digeribilità). Il giusto tempo di lievitazione è dunque indispensabile per dare la giusta morbida consistenza al tutto.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 500 g di farina bianca
  • 35 g di lievito di birra
  • 250 g di passata di pomodoro
  • 300 g di scamorza non affumicata
  • 200 g di funghi champignons
  • 250 g di pomodorini
  • 40 olive nere snocciolate
  • 12 foglie di basilico
  • olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tagliate a fettine i pomodorini e a fettine molto sottili la scamorza e i funghi
  2. Sciogliete il lievito e un pizzico di sale in 2,5 dl di acqua tiepida (non calda) e 4 cucchiai di olio, quindi setacciate la farina sulla spianatoia e impastate fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela lievitare per 1 ora nell’ambiente più caldo della casa
  3. Lavorate di nuovo la pasta sulla spianatoia infarinata, sgonfiandola più volte, quindi dividetela in 4 panetti uguali (per fare 4 pizze, in 2 panetti se dovete cuocere due teglie da forno) e lasciateli lievitare ancora per un’ora
  4. Stendete i panetti di pasta nella forma per voi opportuna e distribuiteci sopra la passata di pomodoro e poco sale
  5. Distribuite anche gli altri ingredienti: prima la scamorza, negli spazi liberi i pomodorini, i funghi e infine le olive. Se necessario sovrapponete gli ingredienti alla scamorza, ma per quanto possibile di non sovrapponete funghi e pomodorini, in modo da non ostacolare l’evaporazione dell’acqua che contengono
  6. Infornate la pizza alla massima temperatura ( 230-250 °C) e lasciate cuocere il necessario: serviranno circa 15 minuti
  7. Completate con un filo di olio e con il basilico spezzettato grossolanamente e sparso sulla pizza ai funghi appena sfornata

 

 

 

Vedi anche

●●●   Pizza Margherita: la pizza napoletana per antonomasia

●●●   Crostini con mozzarella e alici


Ricette Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.