POMODORI GRATINATI CON FARCIA DI GRISSINI E PARMIGIANO

Pomodori gratinati con grissini e parmigiano

I pomodori gratinati con  grissini e parmigiano vengono dal Piemonte e sono un ennesino esempio di come i pomodori gratinati con farcia di questo o di quello siano un piatto diffusissimo in tutta Italia. Realizzati peraltro con procedimenti quasi uguali, ma dove il variare di pochi ingredienti cambia totalmente le cose.
Per esempio, confrontate questi pomodori gratinati con farcia piemontese con quelli ripieni calabresi: stessi pomodori, stessi ingredienti (formaggio, pane, aglio e altri aromi), ma immaginate la differenza tra parmigiano, prezzemolo, noce moscata e burro da un lato, pecorino, origano, basilico e olio di oliva dall’altro.

Ci sono diverse ricette di pomodori gratinati con farcia piemontese. Con differenze però minime: alcune prevedono pangrattato invece dei grissini, altre Grana padano invece del Parmigiano. Cose così. Noi abbiamo scelto questa versione perché i grissini sono il prodotto più tipico della gastronomia torinese, inventati nel 1679 alla corte dei Savoia per nutrire il futuro re Vittorio Amedeo II, che mal digeriva la mollica di pane. Hanno poi avuto un successo universale e oggi sono uno dei prodotti italiani più noti all’estero.

Va però detto che la ricetta originale è della provincia di Novara, dove viene cucinata senza burro e senza noce moscata. Ma siccome  noi abbiamo mangiato più volte questi pomodori farciti con grissini, burro e noce moscata a Rivarolo Canavese (Torino), presso una famiglia piemontese da generazioni, per noi la correttezza “piemontese” dell’abbinamento è certa.

Circa la preparazione, una sola nota, sul fatto che l’umidità della farcia si basa sull’acqua di vegetazione dei pomodori. Se questa è poca (o anche quasi assente, se i pomodori non sono maturi!) occorre aggiungerne. Anche 3-5 cucchiai di acqua bollente nella quale potete far sciogliere il burro. E c’è anche chi preferisce aggiungere un filo di olio, oltre al burro

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 4 pomodori tondi, maturi ma sodi
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g di grissini sbriciolati
  • Uno spicchio di aglio tritato finissimo o (meglio) passato nello spremiaglio
  • 20 g di burro
  • Noce moscata
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tagliate a metà i pomodori, salateli e metteteli rovesciati in uno scolapasta in modo che perdano un po’ dell’acqua di vegetazione, che va però raccolta in una ciotola sottostante. Lasciateli così circa 30 minuti
  2. Sbriciolate fini i grissini. Un ottimo metodo è quello di metterli in una bustina di plastica e poi schiacciarli con il batticarne oppure passandoci sopra il mattarello
  3. Nella ciotola ove si è raccolta l’acqua di vegetazione dei pomodori versate i grissini sbriciolati, il parmigiano, un profumo di noce moscata grattata, lo spicchio d’aglio tritato finissimo e un cucchiaio di prezzemolo tritato. Regolate di sale (facendo attenzione a quello già usato e che è tutto nell’acqua di vegetazione) e aggiungete un cucchiaio di acqua bollente nel quale avrete fatto sciogliere il burro. Mescolate con cura, quindi coprite con questa farcia i pomodori
  4. Ungete il minimo indispensabile di olio una teglia da forno, disponeteci i pomodori e passateli per 10-15 minuti nel forno già caldo a 180°. Servite caldi i vostri pomodori gratinati con farcia di grissini e parmigiano, insaporendoli con una passata di pepe macinato al momento e ancora qualche foglia di prezzemolo tritato

.

.

.

.

 

Vedi anche

●●●   Pomodori gratinati al forno    
●●●   Pomodori farciti ai profumi di terra ligure    

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico


Ricette Correlate