SALSICCE CON FUNGHI MISTI E VINO ALLA PIEMONTESE

Salsicce con funghi alla piemontese

Questa ricetta di salsicce con funghi misti è tipica del Piemonte, una regione dalla gastronomia ricca e complessa, caratterizzata (come del resto anche il territorio e la cultura) da quattro distinte anime: quella montanara e quella di pianura, quella popolare e contadina e quella nobile e regale.

Le salsicce con funghi misti che proponiamo fanno parte della tradizione montanara e popolare, soprattutto nella versione più tradizionale della ricetta, che come funghi prevede solo i chiodini. Noi abbiamo invece optato per i funghi misti, molto più facili da trovare: nei supermercati, per esempio, è reperibile tutto l’anno un misto di funghi freschi (Champignons, Pioppini e Pleurotus) che è ottimo per questo piatto. Ma va benissimo anche il misto surgelato, che forse è la soluzione migliore, perché offre un buon controllo della cottura e  aggiunge quel minimo di funghi pregiati (porcini e finferli) che è sufficiente ad arricchire di profumo e suggestioni la cucina e il piatto.

Sono necessari un paio di bicchieri di vino. È banale dire che più il vino è buono migliore sarà il risultato finale, tuttavia la maggior parte viene utilizzata per far sgrassare le salsicce e, quindi, viene poi gettata. Pertanto è sufficiente un comune vino da cucina, tenendo comunque presente che cuoce e dà sapore alle salsicce: un vino che sa di tappo, tanto per dire, vi fa poi buttare tutto! Eventualmente mezzo bicchiere di vino di migliore qualità va riservato per accompagnare la cottura finale, perché lascia tutto il suo sapore nel piatto insieme alle salsicce con funghi misti.

Si può usare vino sia bianco sia rosso. Quest’ultimo è quello preferito in Piemonte, ma è solo una questione di gusti e di abitudini. Noi li abbiamo provati entrambi e il nostro gruppo si è diviso a metà: due a favore del rosso (quello usato per il piatto della foto) e due per il bianco.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 500 g di salsiccia fresca (1 salsiccia grande o 2 piccole a testa)
  • 1 kg di funghi misti
  • 1 bicchiere e ½ di vino rosso
  • 2 spicchi di aglio
  • 100 g di passata di pomodoro o di polpa di pomodori pelati
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Con uno stecchino fate un dozzina di buchi su ogni salsiccia, trapassandole da parte a parte. Quindi mettetele in un tegame che le contenga giuste e aggiungete un bicchiere di vino rosso. Portate a bollore e poi lasciatele sobbollire a fuoco dolce per 15 minuti con il coperchio, in modo che perdano parte del grasso
  2. Tagliate a fettine l’aglio e fatelo imbiondire in una padella a fuoco dolcissimo con 3 cucchiai di olio. Aggiungete la passata di pomodoro, un cucchiaio di prezzemolo e fate addensare 5 minuti con il coperchio e a fuoco dolce
  3. Versate nella padella i funghi puliti e tagliati a pezzi, quindi aggiungete un bicchiere di vino (circa 120 ml). Regolate di sale e pepe macinato al momento, incoperchiate e fate cuocere fin quando i funghi sono quasi cotti
  4. Scolate le salsicce, tagliatele a pezzi, aggiungetele ai funghi e lasciate cuocere altri 8-10 minuti senza coperchio. Mischiate più volte e regolate il fuoco in modo da addensare al giusto il sughetto di fondo delle vostre salsicce con funghi misti.

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Salsicce in umido   
●●●   Dalle Dolomiti: Luganega e patate in umido


Ricette Correlate