SPAGHETTI CON TONNO E POMODORINI: LE PASTE ESTIVE DA RICORDARE

Spaghetti con tonno e pomodorini

Gli spaghetti con tonno e pomodorini sono un tipico piatto estivo considerato tradizionale in diverse regioni del sud. In realtà questo genere di piatti crea qualche problema a chi si diverte a studiare l’evoluzione della nostra società attraverso i cambiamenti dell’alimentazione e della cultura gastronomica. Gli spaghetti con tonno e pomodoro, per esempio,  non sono tipici del sud ma dell’Emilia-Romagna. Questo perché nella prima metà dell’800 (quando ha cominciato a diffondersi l’uso del pomodoro in Italia) le varietà coltivate erano soprattutto di tipo “insalataro” e mal si prestavano per i sughi.

I buoni sughi di pomodoro, quelli da riportare nelle ricette che sono diventate tipiche, sono arrivati dopo la nascita dell’industria dei pelati. Che però si è sviluppata più al nord che al sud, motivo per cui molte ricette a base di sugo di pomodoro sono tipiche di regioni come l’Emilia-Romagna (qui la ricetta della  pasta con sugo di tonno) o addirittura il Friuli (vedi la ricetta degli spaghetti con cozze e pomodori).

Gli spaghetti con tonno e pomodorini che vi proponiamo oggi sono invece tipici della Sicilia. Per via dei pomodorini. Si tratta infatti di una ricetta recentissima, nata circa 25 anni fa dalle parti di Pachino, dove da pochissimo era iniziata la coltivazione dei ciliegini.

Contrariamente a quanto si può credere i pomodorini di Pachino (e altri simili, come i datterini) non sono un prodotto tradizionale. Sono stati geneticamente selezionati da una multinazionale israeliana nel 1989, per poi diffondersi grazie soprattutto alle produzioni siciliane. Sono anche diventati un prodotto tipico IGP di Pachino. Ma questo marchio (IGP sta per Indicazione Geografica Protetta) garantisce la qualità della produzione del prodotto in quella zona, non che il prodotto sia originario di quella zona.

Così, agli inizi degli anni ’90, per molte estati di fila ho potuto osservare da vicino la penetrazione dei pomodorini nelle cucine siciliane. E come abbiano a poco a poco sostituito in moltissime ricette i comuni pomodori.
In particolare questi spaghetti con tonno e pomodorini me li ha fatti conoscere (sulle spiagge di Marzamemi, credo nel 1992) l’amico Vittorio Trobia, che era allora preside di scuola media a Rosolini. E da allora li ho spesso cucinati con grande soddisfazione. L’unica variazione che ho apportato nel tempo alla ricetta originale è sulla modalità di cottura dei pomodorini.
I quali, cotti così come descritto (disposti in modo che la loro stessa buccia trattenga l’evaporazione dell’acqua di vegetazione interna) danno al piatto un sapore specialissimo

L’aglio indicato (3 spicchi) può sembrare eccessivo. Non è così. Il fatto che non frigga, ma sia solo riscaldato prima di essere eliminato, fa si che rilasci non un sapore forte, ma piuttosto un vago e gradevole sentore di aglio.

Piatto ideale per l’estate, come tutte le paste fredde questi spaghetti con tonno e pomodorini vanno serviti appena tiepidi, non freddi di frigo.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 360 g di spaghetti o vermicelli
  • 160 g di tonno sott’olio, sgocciolato ma non troppo
  • 20 pomodorini ciliegini
  • 3 spicchi di aglio
  • Origano
  • Prezzemolo
  • Peperoncino (facoltativo)
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Versate 4 cucchiai di olio in una ampia padella e aggiungeteci gli spicchi di aglio tagliati a metà e una abbondante presa di origano secco
  2. Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e disponeteli nella padella tutti con la parte tagliata rivolta verso il basso. Mettete il coperchio e fate andare per circa 15 minuti sul fornello più piccolo e a fuoco dolcissimo. L’olio non deve arrivare a friggere, ma solo trasmettere calore ai pomodorini, in modo da far maturare il sapore dell’acqua di vegetazione che rilasciano. In ogni caso spegnete il fuoco appena la buccia esterna dei pomodorini accenna ad appassire
  3. Eliminate l’aglio dalla padella, regolate di sale, quindi versate i pomodorini con tutto il loro condimento nella zuppiera di servizio
  4. Sminuzzate il tonno e versatelo nella stessa padella usata e umida di olio e pomodorini. Aggiungete un cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato e – se piace – anche un pezzettino di peperoncino, ma poco, in quantità che possa dare brio alla pasta, senza renderla davvero piccante. Fate insaporire per 5 minuti, a fuoco dolce e con il coperchio, mescolando più volte. Infine incorporate anche questo condimento nella zuppiera di servizio, insieme ai pomodorini
  5. Scolate gli spaghetti al dente, versateli nella zuppiera, mescolate con cura (se necessario aggiungete un cucchiaio o due dell’acqua di cottura della pasta) e lasciate riposare qualche minuto prima di servire questi deliziosi spaghetti con tonno e pomodorini

.

.

.

.

Vedi anche

●●●     Pasta fredda con tonno e limone, un primo pieno di sprint
●●●     Radiatori con pesto di olive nere e tonno sottòlio


Ricette Correlate