L’ANIMA NAPOLETANA DEGLI SPAGHETTI CON VONGOLE E LIMONE

Spaghetti vongole e limone

Gli spaghetti con vongole e limone sono un piatto tipico della Campania, e in particolare di Napoli, per quanto quelli di Sorrento e di Amalfi abbiano da ridire sull’attribuzione della maternità.
Del resto se si considera che gli spaghetti alle vongole sono una specialità napoletana, e i tagliolini al limone della costiera amalfitana, è comprensibile che un piatto squisito e delicato come questi spaghetti potesse venire solo dalla Campania.

Diciamo spaghetti, perché (insieme a tagli molto simili, come i vermicelli e le linguine) si tratta sicuramente della varietà di pasta preferita dai napoletani per questa ricetta. Tuttavia nei ristoranti campani il condimento di vongole e limone si trova abbinato a vari tipi di paste, anche molto diverse, come i paccheri o le penne, oppure paste tradizionali come gli gnocchetti e le cortecce (una sorta di orecchiette di forma ovale, strette e lunghe 7-8 cm).

È un piatto che viene immediatamente abbinato all’estate. Sbagliando, perché è ottimo tutto l’anno. A Napoli è anzi uno dei primi tradizionalmente più usati per le cene di vigilia a Natale e per i pranzi “importanti” di quaresima. Senza contare che il periodo migliore per mangiare le vongole va da novembre a marzo.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 360 g di spaghetti
  • 800 g di vongole veraci
  • Un limone grande e succoso
  • 2 spicchi di aglio con la loro camicia
  • Prezzemolo
  • Peperoncino
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lasciate spurgare le vongole tenendole alcune ore in una bacinella di acqua molto salata. Scolatele e sciacquatele. Inoltre preparate il limone, grattugiandone la buccia (oppure tagliandola a listarelle finissime e poi tritandola, solo la parte esterna colorata) e spremendone il succo. Quest’ultimo deve essere pari ad almeno 6 cucchiai: se è meno aggiungetene da un altro limone
  2. Schiacciate i due spicchi di aglio (con la loro camicia) in una ampia padella e fateli rosolare a fuoco dolce con 4 cucchiai di olio
  3. Calate le vongole nella padella e scaldate a fuoco vivo, con il coperchio, finché tutte le vongole sono aperte. Quindi togliete il coperchio, abbassate il fuoco, aggiungete il succo del limone, un cucchiaio di prezzemolo tritato, un pezzetto di peperoncino e fate andare ancora qualche minuto, a fiamma moderata, per far addensare un poco il sugo
  4. Spegnete il fuoco, sgusciate metà delle vongole e gettatene i gusci. Fate attenzione al sugo di cottura: se notate anche un minimo di sabbia filtratelo e poi riversatelo nuovamente nella padella con le vongole. Eliminate i due spicchi di aglio e aggiungete la buccia grattugiata del limone
  5. Scolate gli spaghetti al dente, versateli nella padella, profumate con una passata di pepe macinato al momento e lasciate insaporire il tutto mescolando su fuoco vivo per mezzo minuto o poco più. Servite gli spaghetti con vongole e limone caldi, decorando con una fettina di limone

.

.

.

.

Vedi anche

●●●    Linguine con vongole e fagioli a modo nostro   
●●●    Calamarata cacio, pepe, vongole e carciofi

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico


Ricette Correlate