TORTA CAPRESE, OVVERO MANDORLE E CIOCCOLATO ALLA NAPOLETANA

Torta caprese con mandorle e cioccolato fondente

La torta caprese è un tipico dolce di Capri, a base di mandorle e cioccolato fondente. È anche uno dei pochissimi dolci (insieme alla viennese Sacher Torte) di cui è storicizzata la nascita, per quanto nel caso della Sacher si conosca luogo, giorno, mese e anno, mentre per la torta caprese si fa genericamente riferimento al 1920 e in modo che sa molto di leggenda, come peraltro ammettono gli stessi isolani. Sembrerebbe infatti che, in un non meglio specificato giorno di quell’anno, un noto cuoco caprese abbia dimenticato di mettere la farina nell’impasto di una torta che stava preparando per che dei malavitosi americani, i quali nientedimeno che Al Capone aveva mandato a Capri a comperargli le ghette!

Quel che è certo è che la torta caprese ha un infinito numero di estimatori, estasiati dal contrasto tra la crosta esterna al sapore di cioccolato e l’anima morbida e decisamente cioccolosa.

Problema: tutti d’accordo che la torta caprese non contiene farina, ma il lievito? La maggior parte delle ricette campane non lo prevede; altre ricette sì, tra cui quella autorevole dell’Accademia Italiana di Cucina. Noi preferiamo metterlo, perché aiuta a mantenere soffice il cuore della torta, che è poi il fattore che determina la più o meno buona riuscita della torta, per il resto semplicissima da fare. Sappiate però che del lievito se ne può fare a meno, come pure del liquore, un altro ingrediente che le ricette napoletane in genere non prevedono.

DOSI per 8 persone (stampo da 25-26 cm)


INGREDIENTI

  • 300 g mandorle tritate fini
  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 6 uova
  • ½ bicchierino di crema cacao o altro liquore al cioccolato
  • 1 bustina di lievito

ESECUZIONE

  1. Portate il burro a temperatura ambiente vicino ad una fonte di calore, mischiatelo con lo zucchero e lavorate con una frusta fino ad ottenere una crema omogenea
  2. Aggiungete le uova sbattute a lungo e mescolate bene
  3. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e incorporatelo nell’impasto insieme alle mandorle
  4. Aggiungete anche il liquore (2 cucchiai, se non ne avete al cioccolato è ottimo anche lo Strega), il lievito e mischiate ancora per ottenere un impasto omogeneo
  5. Versate in una teglia da forno imburrata e infarinata e fate cuocere a 160° (max 180, dipende dal forno) per circa 45-50 minuti
  6. Capovolgete la torta raffreddata sul piatto da portata e cospargetela di zucchero a velo

 

 

Vedi anche

●●●   Ciambellone di ricotta, nocciole e cannella
●●●   Torta all’arancia
●●●   Torta di mele della nonna al profumo di cannella


Ricette Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.