PIZZA MARGHERITA: LA PIZZA NAPOLETANA PER ANTONOMASIA

Pizza margherita

La pizza Margherita è quella più famosa: la pizza napoletana per antonomasia. Si chiama Margherita in onore dell’omonima regina d’Italia alla quale fu dedicata alla fine dell’800, condita con i tre colori della bandiera: il rosso del pomodoro, il bianco della mozzarella e il verde del basilico.
DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 500 g di farina bianca
  • 300 g di mozzarella
  • 300 g di pomodori pelati
  • 35 g di lievito di birra
  • 8 foglie di basilico
  • 1 dl di olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tagliate a dadini la mozzarella e fategli perdere il latte in eccesso. Scolate anche i pomodori pelati e tagliate la polpa a dadini (vanno benissimo anche i pomodori freschi ben maturi, sbollentati e spellati)
  2. Sciogliete il lievito e un pizzico di sale in 2,5 dl di acqua tiepida e 4 cucchiai di olio
  3. Setacciate la farina sulla spianatoia e impastate fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela lievitare per 1 ora
  4. Lavorate di nuovo la pasta sulla spianatoia infarinata, sgonfiandola più volte, quindi stendetela formando due dischi che appoggerete su 2 teglie rotonde del diametro di circa 25 cm
  5. Lasciate lievitare ancora per un’ora o poco più
  6. Infine distribuite sulla pasta i pomodori, la mozzarella, un pizzico di sale, un filo di olio e il basilico spezzettato grossolanamente
  7. Riscaldate il forno a 220 °C, infornate e lasciate cuocere la pizza margherita per 15-18 minuti

Ricette Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.