BRACIOLE DI AGNELLO AL FORNO DEL PASTORE SARDO

Braciole di agnello al forno

Ancora una ricetta di agnello dell’ultimo minuto: molto semplice, molto essenziale. Si tratta di una pietanza sarda di antica tradizione, di quelle che ancora si trovano su qualche ricettario regionale. Ma sempre di meno, a vantaggio di ricette più attuali, cioè dal sapore più aromatico e variegato.
Se oggi chiedete nell’isola quali sono le ricette di agnello al forno più tipiche dell’ambito pastorale, difficilmente vi citeranno questa ricetta. Al massimo, tra quelle antiche, il ricordo va al semplice agnello pilottato di lardo: solo agnello, lardo, sale e maestria nella cottura!

Del resto i pastori sardi vanno fieri della qualità dei loro agnelli. Che, dicono (e forse giustamente), sono buoni anche senza condimento. Al contrario di quelli importati, che – aggiungono – li puoi condire con tutto quello che vuoi, avranno comunque meno sapore .
Forse c’è un po’ di esagerazione, ma è vero che la carne di agnello è buona di per sé… se viene cotta bene.

La cosa è valida anche per l’agnello al forno della nostra ricetta. Dove il pane ha il solo scopo di proteggere la carne dal calore eccessivo (infatti molti prima di mangiare lo scuotono in parte dalla braciola). Ed è un’accortezza necessaria perché il taglio della carne è a braciola, cioè relativamente sottile. Se ad arrostire fosse un pezzo consistente di carne, come un intero coscio, allora sarebbe opportuno rinunciare al pangrattato e invece pilottare con pezzetti di lardo.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 1 kg di braciole (oppure tocchi di coscio o di spalla) di agnello
  • Pangrattato
  • 2 spicchi di aglio
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tritate finissimo l’aglio (oppure spremetelo) e mescolatelo con 4-5 cucchiai abbondanti di pangrattato. Aggiungete due cucchiai di prezzemolo tritato, una presa di sale e una generosa macinata di pepe, quindi mescolate bene
  2. Passate la carne nel pangrattato farcito, massaggiandola a mani nude per far aderire il pangrattato anche nelle pieghe più nascoste della carne
  3. Ungete con olio una teglia da forno e disponeteci le braciole. Non usate carta da forno: è bene che la carne sia appoggiata all’unto mentre cuoce. Mettete la teglia a mezza altezza nel forno già riscaldato a 180° e lasciate cuocere fin quando le braciole sono dorate in modo evidente. Ci vorranno circa 45 minuti: ricordatevi di girare la carne dopo i primi 20. L’agnello al forno va sempre servito caldo

Vedi anche

♥♥♥  Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)