PIZZA MARGHERITA: LA PIZZA NAPOLETANA PER ANTONOMASIA

Pizza margherita

La pizza Margherita è quella più famosa: la pizza napoletana per antonomasia. Si chiama Margherita in onore dell’omonima regina d’Italia alla quale fu dedicata alla fine dell’800, condita con i tre colori della bandiera: il rosso del pomodoro, il bianco della mozzarella e il verde del basilico.
DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 500 g di farina bianca
  • 300 g di mozzarella
  • 300 g di pomodori pelati
  • 35 g di lievito di birra
  • 8 foglie di basilico
  • 1 dl di olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tagliate a dadini la mozzarella e fategli perdere il latte in eccesso. Scolate anche i pomodori pelati e tagliate la polpa a dadini (vanno benissimo anche i pomodori freschi ben maturi, sbollentati e spellati)
  2. Sciogliete il lievito e un pizzico di sale in 2,5 dl di acqua tiepida e 4 cucchiai di olio
  3. Setacciate la farina sulla spianatoia e impastate fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciatela lievitare per 1 ora
  4. Lavorate di nuovo la pasta sulla spianatoia infarinata, sgonfiandola più volte, quindi stendetela formando due dischi che appoggerete su 2 teglie rotonde del diametro di circa 25 cm
  5. Lasciate lievitare ancora per un’ora o poco più
  6. Infine distribuite sulla pasta i pomodori, la mozzarella, un pizzico di sale, un filo di olio e il basilico spezzettato grossolanamente
  7. Riscaldate il forno a 220 °C, infornate e lasciate cuocere la pizza margherita per 15-18 minuti

4 thoughts on “PIZZA MARGHERITA: LA PIZZA NAPOLETANA PER ANTONOMASIA

  1. Ciao Santa. Sinceramente mi sembra curioso che tutti i pizzaioli dicano di non mettere il sale nell’impasto con il lievito.
    Una piccola quantità di sale è indispensabile per fare una buona pizza. Esso infatti agisce positivamente sul glutine rendendo la maglia glutinica più resistente. L’impasto con aggiunta di un pochino di sale risulta più asciutto ed elastico, mentre senza sale risulta appiccicoso e difficile da lavorare.
    Il discorso per la verità diventa un po’ lungo per cui ti rinvio a una pagina della Accademia dei pizzaioli, che credo sia chiarissima sul buon uso del sale nell’impasto per la pizza. Attenzione però che tutto si gioca sulla quantità: un po’ di sale è indispensabile, ma molto sale dà pessimi risultati.
    Questo è il link: https://www.accademia-pizzaioli.it/il-ruolo-del-sale-nellimpasto-della-pizza/

  2. Come mai mettete il sale con il lievito , tutti i pizzaioli dicono mai mettere il sale con il lievito 🍕

  3. Ciao Rosario. Grazie della segnalazione, che leggeremo con attenzione. Questo post sulla pizza Margherita è uno dei primi che abbiamo pubblicato e già da un po’ lo riteniamo non più adeguato alla nostra linea editoriale. Abbiamo in programma di riscriverlo ampliandolo e ripubblicarlo prima di Natale. In tale occasione sicuramente valuteremo il testo che ci ha inviato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.