FINOCCHI GRATINATI AL NATURALE, SENZA BESCIAMELLA

Finocchi gratinati al naturale, senza besciamella

I finocchi gratinati sono sicuramente il piatto che meglio consente di apprezzare i finocchi cotti. Una pianta originaria del Mediterraneo che ha da sempre avuto un ruolo importante nell’alimentazione umana, per quanto limitata solo alla varietà selvatica. La varietà dolce, quella dalla grossa guaina bianca che mangiamo oggi, è infatti stata selezionata a partire dalla fine del XVI secolo e si è realmente diffusa solo nel XIX secolo.
Non a caso sono numerosissime le ricette tradizionali che prevedono finocchietto e semi di finocchio, ma molto poche quelle a base di finocchio dolce.

Tra queste c’è appunto la ricetta di finocchi gratinati che proponiamo. Una ricetta tipica dell’Abruzzo e del Molise, molto saporita ma anche molto semplice, per la mancanza di besciamella, la ben nota salsa di origine francese.che accompagna moltissime gratinature.

Due le attenzioni per la migliore riuscita dei nostri finocchi gratinati. La prima è di lessarli poco: quanto basta per ammorbidirli, lasciandoli però ben sodi.
La seconda è di usare una teglia adeguatamente grande, in modo che i finocchi siano sì stretti, ma restino prevalentemente su un solo strato: meno sono sovrapposti meglio è. In questo modo hanno la possibilità di asciugarsi e gratinare, mentre se fossero sovrapposti quelli sotto cuocerebbero con l’umido di quelli sopra fino a spappolarsi. A tale scopo è anche opportuno che la cottura al forno sia a temperatura molto alta (con il forno preriscaldato), meglio se anche con il grill.


DOSI PER 4 PERSONE

.

Ricetta dei finocchi gratinati al naturale:
gli ingredienti

  • 3-4 grandi finocchi
  • 40 g di burro
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • Semi di finocchio
  • Mollica di pane
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

La preparazione

  1. Nettate i finocchi, tagliateli a fette alte non più di 1 cm e sciacquateli in acqua corrente
  2. Portate a bollore abbondante acqua salata, gettateci i finocchi e lasciateli cuocere 10 minuti. Scolateli e asciugateli tra due canovacci
  3. Usate tutto il burro per ungere abbondantemente il fondo di una teglia di grandezza adeguata a contenere tutti i finocchi in un solo strato. Distribuiteci i finocchi cercando di sovrapporli il meno possibile. Regolate di sale, spargete il parmigiano, aggiungete un po’ di semi di finocchio e una passata di pepe macinato al momento
  4. Cospargete sul tutto una buona dose di mollica di pane o di buon pangrattato e completate con un filo di olio, un filo proprio minimo però distribuito su gran parte della mollica
  5. Mettete nel forno già riscaldato a 200° (possibilmente con il grill) finché la superficie non è ben dorata. I finocchi gratinati si apprezzano sia tiepidi, sia ben caldi  

Vedi anche

Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)