LUNGUINE CON VONGOLE E FAGIOLI A MODO NOSTRO

linguine vongole e fagioli

La pasta con vongole e fagioli è un piatto tradizionale della Puglia, che –  in questo caso –  abbiamo chiamato “a modo nostro” per vari motivi. A cominciare dalla pasta, che noi preferiamo secca e lunga (perfette le linguine o le fettuccelle) mentre in Puglia con le vongole e fagioli si usano tradizionalmente i cavatelli, cioè una pasta che pure è di grano duro, ma corta e fresca.

Inoltre la nostra ricetta è quella di una pasta con le vongole… e fagioli, mentre nelle ricette tradizionali pugliesi è più una pasta e fagioli… con le vongole.
Terzo motivo la mancanza di pomodori, che in genere, seppure molto pochi, non mancano nelle ricette tradizionali.

E infine i fagioli, che nel nostro caso sono borlotti, mentre in tutte le ricette blasonate troverete citati i cannellini. Che sono ottimi e sicuramente da preferire quando il sapore di fondo deve essere più delicato per poter far risaltare anche quello delle vongole. Ma nel caso contrario, cioè nel caso di una pasta dal bel sapore di aglio e vino e vongole, l’uso di fagioli dal gusto più deciso non guasta, anzi.
Il tutto sempre raccomandandovi di sperimentare e di scegliere secondo i vostri gusti.

Attenzione al sale, perché in genere il liquido delle vongole è alquanto sapido. Salate l’acqua di cottura dei fagioli (a metà cottura, quando i fagioli sono quasi cotti) ed è possibile che non ne serva altro.
Attenzione anche alle vongole che restano chiuse dopo la cottura: è alto il rischio che non siano buone o che siano piene solo di sabbia. Quindi prelevatele delicatamente e gettatele. Se ce n’è  una che per curiosità volete verificare cosa contenga, non apritela tenendola sopra la padella 😳 .

La pasta con vongole e fagioli si può fare con i fagioli in scatola? Beh! È decisamente più buona fatta con i fagioli freschi o con quelli secchi fatti rinvenire. Tuttavia anche il tempo ha le sue esigenze. Quindi – se necessario – non fatevi scrupoli a preparare questa pasta anche con i fagioli in scatola. Mangerete comunque un gran piatto di pasta.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 360 g di linguine
  • 1 kg di vongole
  • 100 g di fagioli freschi (circa 220 g di fagioli già cotti)
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 foglia di alloro
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Lasciate spurgare le vongole tenendole alcune ore in una bacinella di acqua salata, cambiandola almeno una volta
  2. Gettate i fagioli in un pentolino di acqua fredda con uno spicchio di aglio e una foglia di alloro, portate a ebollizione e lasciate sobbollire dolcemente fino a completa cottura (circa 25-30 minuti). A metà cottura salate l’acqua
  3. Tagliate a fettine uno spicchio di aglio e fatelo colorire a fuoco dolce in una ampia padella con 4 cucchiai di olio
  4. Aggiungete le vongole e il vino (circa 60-70 ml), coprite la padella e scaldate a fuoco vivo finché tutte le vongole sono aperte
  5. Con una schiumarola tirate su le vongole (scartate quelle rimaste chiuse) e sgusciatele tranne le 20-25 più grandi e belle, che lascerete per decorare i piatti
  6. Fate attenzione al sugo rimasto nella padella: se notate sabbia filtratelo. Scolate i fagioli e versateli nella padella, aggiungete una passata di pepe macinato al momento e fate insaporire 3-4 minuti mentre con una forchette schiacciate (spappolate) una buona metà dei fagioli. Assaggiate il condimento formatosi ed eventualmente regolate di sale. Se è troppo fluido lasciate restringere ancora qualche minuto
  7. Versate le vongole e il prezzemolo tritato, aggiungete la pasta appena scolata, amalgamate il tutto mescolando delicatamente sul fuoco vivo e servite

.

.

.

Vedi anche

●●●   Spaghetti con le vongole alla romana
●●●   Minestra di pasta, verza e fagioli


Ricette Correlate