QUELLA BUONA MINESTRA DI PASTA VERZA E FAGIOLI

Minestra di pasta verza e fagioli

La minestra di pasta verza e fagioli era un piatto abbastanza diffuso in tutto il centro-nord d’Italia fino a pochi decenni fa. Cioè fin quando un rilevante impegno di tempo in cucina era ancora inevitabile.
È comunque impossibile attribuirne la paternità a questa o quella regione. Si tratta infatti di un arricchimento con la verza della tradizionale minestra di pasta e fagioli, di cui esistono ricette tipiche in almeno otto regioni. In ogni caso, se proprio si deve scegliere, questa minestra di pasta verza e fagioli può considerarsi maggiormente tipica della Campania, dove viene preparata esattamente come nella nostra ricetta, con l’unica aggiunta di un po’ di pancetta nel soffritto iniziale.

I fagioli usati variano secondo gusti: i preferiti sono in genere i cannellini e i borlotti. Questi ultimi sono quelli utilizzati noi per la minestra che vedete nella foto. Sono fagioli che per comodità sono stati acquistati in barattolo, già cotti, ma la minestra è comunque ottima. Inoltre ha richiesto solo poco più di mezz’ora per essere messa in tavola, compreso il tempo per tagliare le verdure. Va però detto che se avete tempo e voglia di usare fagioli secchi, fatti rinvenire in acqua per l’intera notte, il gusto è sicuramente migliore.

Circa la tipologia di pasta, vanno bene tutti i formati corti, ma consistenti e non troppo minuti: ditaloni, conchiglie, orecchiette, lumaconi, quadrotti e simili, anche misti.
A nostro gusto, però, l’ideale è la pasta di grano duro lunga e spezzata, come le fettuccine o i vermicelli che abbiamo usato noi.


Dosi per 4 persone

.

INGREDIENTI

  • 250 g di pasta corta
  • 250 g di fagioli lessati
  • 300 g di verza
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • ½ gambo di sedano
  • Vino bianco secco
  • 1 dado vegetale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tritate finemente cipolla, carota e sedano e fateli appassire a fuoco dolce per 6-7 minuti in una pentola con 3 cucchiai di olio
  2. Aggiungete le foglie di verza tagliate a pezzetti minuti e fate insaporire per 10 minuti. Quindi bagnate con mezzo bicchiere di vino (circa 60-70 ml) e lasciate sfumare a fuoco medio. A parte, con il dado preparate 600 ml di brodo bollente
  3. Incorporate i fagioli nella pentola, schiacciandone una parte (circa il 20-25%) con una forchetta fino a renderli una purea
  4. Allungate con il brodo, portate a bollore e aggiungete la pasta. A metà cottura assaggiate e regolate di sale
  5. La minestra di pasta verza e fagioli va servita ben calda, con una passata di pepe macinato al momento. Non è necessario il formaggio: se proprio non volete rinunciarci è preferibile poco pecorino

Vedi anche

●●●   Zuppa di ceci e castagne ai profumi d’autunno
●●●   Minestra vellutata di zucca e verza con verdure

Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)