FUNGHI FARCITI COME PIACCIONO AI FURLANS

Funghi farciti alla moda del Friuli

Nel Friuli, dove ha origine la ricetta, un tempo questi funghi farciti venivano serviti come secondo piatto, dopo un sostanzioso primo. Oggi sono diventati soprattutto un contorno, oppure un gustoso antipasto, reso tipico dalla presenza del Montasio.
Si tratta di un formaggio pedemontano di latte vaccino che si apprezza sia quasi fresco (un mese di stagionatura o poco più) sia ben stagionato. Il sapore ovviamente cambia molto a seconda della stagionatura: quello per i nostri funghi farciti, cioè adatto ad essere grattugiato, ha aroma forte e persistente, leggermente salato e piccantino.

Il Montasio è un formaggio prodotto in abbondanza nel Friuli e oggi anche in parte del Veneto. Si trova quindi con facilità nel Nord e con relativa facilità anche nel Centro, dove è distribuito da molti supermercati. Più difficile è invece reperirlo nel Meridione e quasi impossibile  nei piccoli negozi alimentari di tutto il centro-sud.

Quindi nel centro-sud non si può fare questa ricetta tipica del Friuli? Certamente si. Con due opzioni facoltative, a vostra scelta: 1) partire per il Friuli o il Veneto ad acquistare il Montasio stagionato; 2) sostituire il Montasio con altri formaggi 😜

Nel caso scegliate 😀 la seconda ipotesi, non ripiegate sui soliti pecorini: vanno benissimo altri simili formaggi prealpini (se li trovate, per esempio l’Asiago) ma vanno altrettanto bene molti formaggi vaccini tipici del sud. Ad esempio i caciocavalli stagionati tanto silani che ragusani, tutti i caciocavalli podolici tipici del Merdione, i canestrati lucani e pugliesi e così via. E comunque c’è sempre il grana padano…da usare però come ultima chance. Non perché sia men che ottimo, ma perché il grana e il parmigiano tenderebbero a uniformare i sapori ad altri cui ormai siamo abituati. Questi funghi sono invece ottimi e meritano di essere valorizzati anche con il contributo di sapori diversi e originali.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 8 funghi champignons grandi e sodi
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di formaggio Montasio grattugiato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 2 spicchi di aglio
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Staccate le cappelle dei funghi, pulitele strofinandole delicatamente con un canovaccio umido e tenetele da parte. Mondate i gambi eliminando le parti dure e terrose, puliteli per bene, quindi tritateli fini
  2. Tagliate a metà gli spicchi di aglio ed eliminate i germogli interni (i filini centrali detti “anima”), così da renderne più delicato il sapore. Tritate finissimo l’aglio e incorporatelo in una terrina con il prezzemolo, il pangrattato e il formaggio grattugiato. Mescolate bene
  3. Aggiungete nella terrina i gambi tritati dei funghi, insaporite con una presa di sale e una macinata di pepe, ungete con 3 cucchiai di olio e mescolate con cura l’intero composto
  4. Distribuite il composto su tutte le cappelle, preriscaldate il forno a 180°, infornate e fate cuocere  per 25-30 minuti. Servite i vostri funghi farciti tiepidi o, d’estate, a temperatura ambiente

Vedi anche

●●●   Funghi arrosto in salsa palermitana di acciughe e limone      
●●●   35 ottime ricette per cucinare i funghi nel modo migliore      

♥♥♥  Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)