RISOTTO CON PEPERONI, UN ESEMPIO DI PIATTO RUSTICO E RAFFINATO

Risotto con peperoni

Viene dal Piemonte questo risotto con peperoni che è nello stesso tempo tanto sapido e rustico, quanto delicato e raffinato. Molto semplice da preparare, richiede un po’ di tempo per via della preliminare necessità di arrostire i peperoni.  Il risultato è però in grado di ripagare da ogni sforzo. Fatto a regola d’arte, infatti, il risotto con peperoni è in grado di conquistare anche l’ospite più esigente. Soprattutto se vi trovate nel centro-sud (diciamo: a sud della Toscana) dove piatti di questo tipo è alquanto difficile che si abbia l’opportunità di incontrare.

Del risotto con peperoni si tramandano diverse ricette, anche piuttosto diverse tra di loro. Tutte, però, rigorosamente senza pomodoro.
La nostra proposta è quella dai sapori più semplici e più concentrati sui protagonisti. I peperoni, appunto, che in questo caso è preferibile scegliere di varietà rossa e non piccanti, nemmeno di poco.

Tra le possibili varianti segnaliamo l’uso di aggiungere uno o due filetti di acciughe nel soffritto iniziale. Un uso che ci è stato raccontato, giustificandolo con il fatto che in Piemonte la tradizionale bagna cauda (celebre salsa a base di acciughe) si sposa idealmente proprio con i peperoni. Il ragionamento ha qualche senso, ma piuttosto vago, perché i peperoni con la bagna cauda si mangiano crudi e certo non hanno niente a che vedere con un risotto. Tuttavia lo abbiamo segnalato per dovere di cronaca, giusto per poi darvi il nostro consiglio di lasciar perdere. Questo risotto con peperoni è perfetto così, senza complicazioni aggiuntive.

DOSI per 4 persone


INGREDIENTI

  • 320 g di riso per risotti
  • 2 peperoni rossi
  • 1 cipolla
  • 30 g di burro
  • 1 litro di brodo di carne
  • Vino bianco secco
  • 40 g di grana padana grattugiato
  • Rosmarino
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Arrostite i peperoni in forno o sulla piastra, facendo però attenzione a non farli bruciacchiare. Spellateli raccogliendo tutto il loro liquido, che aggiungerete al brodo di carne. Eliminate ogni eventuale parte carbonizzata, il torsolo centrale e le coste interne, quindi tagliateli a pezzetti minuti, grandi più o meno come un’unghia
  2. Sciogliete il burro in un tegame, aggiungete 2 cucchiai di olio e fateci appassire per 2 minuti a fuoco dolcissimo la cipolla tritata fine. Aggiungete un rametto di rosmarino e una presa di sale, bagnate con mezzo bicchiere scarso di vino e lasciate andare 3-4 minuti a fuoco dolce e semicoperto
  3. Alzate leggermente il fuoco, calate il riso e, mescolando, fategli assorbire tutto il liquido presente nel tegame. Quindi aggiungete un mestolo di brodo, mescolate e portate e cottura continuando a mescolare e ad aggiungere un po’ di brodo per volta, man mano che quello precedente è assorbito dal riso
  4. Un minuto prima di spegnere il fuoco incorporate i peperoni e mescolate con cura. Subito dopo aver spento mantecate con il formaggio grattugiato, coprite, lasciate riposare 2 minuti prima di portare il tavola il vostro risotto ai peperoni

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Risotto con zucchine, birra e grana padano
●●●   Risotto al radicchio: un classico della cucina veneta

♥♥♥   Segui il blog profumodibasilico su Facebook


Ricette Correlate