CICORIA STRASCINATA ALLA ROMANA CON PATATE E PICCANTINO

Cicoria strascinata con patate

La cicoria strascinata con aglio e peperoncino è un piatto tipico della cucina povera romana. Contrariamente a quanto alcuni credono, l’attributo “strascinata” non è romanesco, ma italianissimo. Vuol dire proprio strascinare la cicoria nella padella per fargli assorbire tutto il condimento.

Piatto di verdure più che gustoso, a patto di apprezzare l’aglio, la cicoria strascinata si prepara piccantina di peperoncino o di pepe macinato al momento. E si serve con fette di pane tostato, spesso condite anch’esse con una strusciatina d’aglio e un velo d’olio.
L’ideale è utilizzare la cicorietta di campo, ma va benissimo anche quella coltivata, che peraltro è anche di gran lunga la più usata. Da notare che la cicoria coltivata (in genere la varietà Catalogna) risulta anche un poco più amara al palato. Questo non perché sia effettivamente più amara (in realtà lo è leggermente di meno) bensì perché ha sapori meno variegati e quindi “sembra” più amara. Ecco quindi che l’abbinamento con le patate è perfetto, poiché addolcisce il retrogusto amaro della cicoria e rende il piatto più ricco e appagante.

L’aggiunta dei pomodori secchi sottolio è tutta nostra: li avevamo, li abbiamo sperimentati e ora li consigliamo convinti. Anche perché sono ormai reperibili in quasi tutti i supermercati, anche lontano dal Meridione, dove sono d’uso comune. Per la dose tenete conto che un pomodoro è composto da due metà, quindi 6 pomodori sono 12 metà! Sembra banale, ma vale ricordarlo visto che nelle confezioni sottolio i pomodori sono appunto tagliati a metà anche quando sembrano interi!

Se non amate il peperoncino potete eliminarlo e basta, oppure potete sostituirlo con il pepe.  Se non amate l’aglio no: potete ridurlo un poco, ma non eliminarlo. Senza aglio porterete in tavola un piatto altrettanto ottimo, ma completamente diverso da una cicoria strascinata alla romana.


A proposito di aglio

Cicoria strascinata con abbondanza di aglio, più bruschetta agliata! Stiamo esagerando con l’aglio? Beh, dipende se vi piace oppure no. E magari anche se piace o meno al vostro compagno/a.
In ogni caso tenete presente che l’alitosi da aglio può essere contrastata con efficacia. E persino eliminata: leggete qui Problemi con l’aglio? Impariamo a gestirlo


DOSI PER 4-5 PERSONE

Ricetta della cicoria strascinata alla romana:
gli ingredienti

  • 600 g di cicoria
  • 400 g di patate
  • 3 spicchi di aglio
  • 6 pomodori secchi sotto olio
  • Peperoncino oppure pepe
  • Olio extravergine di oliva

La preparazione

  1. Sbucciate le patate, mettetele in una pentola di acqua fredda, portate a ebollizione, salate e lasciate bollire piano per circa 12-14 minuti. Devono essere cotte, ma molto sode. Scolatele, sbucciatele e tagliatele a dadi non troppo piccoli
  2. Lavate e mondate la cicoria, tagliatela a pezzi lunghi circa 10 cm, quindi gettatela in acqua bollente salata (va bene anche quella dove hanno lessato le patate). Lasciate cuocere 4 minuti dalla ripresa del bollore, quindi prelevatela e scolatela bene
  3. Affettate l’aglio e lasciatelo appassire a fuoco dolcissimo in una ampia padella con 4 cucchiai di olio. Appena inizia a prendere colore versate la cicoria nella padella. Fatela cuocere 5 minuti a fuoco medio, con il coperchio, mischiando un paio di volte
  4. Aggiungete le patate, i pomodori tagliati a pezzetti e – se lo preferite – un peperoncino (se preferite il pepe aggiungetelo a fine cottura). Regolate di sale, incoperchiate e lasciate su fuoco medio, mescolando di tanto in tanto (strascinando la cicoria) fin quando le patate sono ben cotte. La cottura giusta è quando le patate cominciano a sfaldarsi. Occorreranno circa 10-15 minuti, a seconda della qualità delle patate e di quanto le avete tagliate grosse).
  5. Spegnete e – se lo preferite al peperoncino – aggiungete ora il pepe macinato al momento, mescolandolo con la cicoria e le patate. Mettete il coperchio e lasciate riposare 10 minuti la vostra cicoria strascinata prima di servirla tiepida, quasi calda

Vedi anche

Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)