TORTA CON LE MELE, QUELLA TRADIZIONALE DI FERRARA

Torta con le mele, la ricetta tradizionale di Ferrara

Ricette tradizionali di torta con le mele ce ne sono praticamente in tutti i Paesi d’Europa. Una più buona dell’altra, senza che qualcuno tenti di reclamare patenti di maternità. Anche in Italia ce ne sono più versioni, tra cui alcune considerate molto tipiche, come nel caso del Friuli (vedi qui la ricetta friulana) e della Lombardia.

La torta con le mele che vi stiamo proponendo è invece tipica dell’Emilia-Romagna, con specifico riferimento a Ferrara.

In questo caso, però, la tipicità non riguarda la ricetta, bensì le mele utilizzate. Se dovessimo essere precisi dovremmo parlare non di torta con le mele, bensì di torta fatta con le mele di Ferrara.

Oggi la palma della produzione di mele è in mano al Trentino, che da solo produce quasi la metà delle mele commerciali italiane. In passato, e per quasi un secolo, il fulcro della produzione di mele è stato l’Emilia, che comunque è ancora un grande produttore. In particolare le mele di Ferrara erano celebri per la qualità (lo sono anche oggi), con una varietà autoctona considerata il top per fare i dolci. Parliamo del Melo Durello di Ferrara, una mela di colorazione verde pallido con piccole striature rossastre, dal sapore dolce e acidulo. Si produce ancora, ma per vari motivi (per es. la buccia spessa e la taglia medio-piccola) è stata surclassata da altre varietà.

La nostra torta con le mele dovrebbe dunque essere fatta con le Durello. Che, con un po’ di buona volontà, sicuramente riuscirete a trovare… se abitate a Ferrara e dintorni. Se però abitate altrove, alle tradizionali varietà usate per la torta con le mele della nonna (Golden e Renetta) consigliamo di preferire varietà più acidule. Come, per esempio, Granny Smith, Fuji, Pink Lady, Annurca e simili.

La torta con le mele della foto è facilissima da realizzare e ancor più facile da mangiare. Molto buona: soffice, profumata e anche umida quanto basta. Ideale per la colazione, per una gita, per la merenda… ma anche come dessert per ospiti esigenti. Servitela con accanto un paio di cucchiai di crema pasticcera tiepida, e poi mi direte!

DOSI per 8 persone


INGREDIENTI

  • 800 g di mele
  • 150 g di farina bianca
  • 50 g di zucchero
  • 2 uova
  • 150 ml di latte
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone
  • Cannella
  • Zucchero a velo
  • Un pizzico di sale

ESECUZIONE

  1. Sbucciate le mele ed eliminate il torsolo, quindi tagliatele a fettine piuttosto fini. Man mano che le tagliate lasciatele a mollo in acqua acidulata con succo di limone, per non farle annerire
  2. Rompete in una ciotola le uova, aggiungete lo zucchero con un pizzico di sale e amalgamate molto bene
  3. Incorporate nella ciotola la farina setacciata, il latte, il lievito e un pizzico abbondante di cannella finemente pestata. Profumate con un po’ di buccia di limone grattugiata (circa ⅓ dell’intera buccia) e mescolate benissimo, senza lasciare grumi di farina
  4. Aggiungete al composto le fettine di mele e amalgamate con cura, ma delicatamente, in modo da non spezzettarle, per quanto possibile. Se vi sembra opportuno, per mescolare meglio, aggiungete un goccio di latte tiepido
  5. Imburrate una tortiera da 21-22 cm di diametro e spolverizzatela di pangrattato, oppure, in alternativa, foderatela con carta da forno. Versatevi il composto e livellatene delicatamente la superficie. Infine lasciate cuocere per circa 40 minuti nel forno preriscaldato a 180 °C
  6. Servite fredda (o anche leggermente tiepida) la vostra torta con le mele, dopo averla generosamente spolverizzata di zucchero al velo

Vedi anche

●●● Zelten, il dolce tradizionale del Trentino
●●● Sorbetto di limone, versatile protagonista dell’estate

♥♥♥ Seguici e consigliaci sulle nostre pagine Facebook (profumodibasilico) e Instagram (@profumodibasilico.it)