CROSTINO FRITTO DI POMODORO, SALSA DI ALICI E MOZZARELLA

Crostino fritto di pomodoro e salsa di alici

Questo crostino fritto è un altro glorioso rappresentante della cucina povera romana, elaborato probabilmente all’inizio del ‘900, quando ci si sforzava di dare un minimo di dignità borghese ai piatti più poveri. Come i crostini, appunto.
Citato nei ricettari romani degli anni ’20, il crostino fritto di pomodoro e salsa di alici è praticamente scomparso non solo dalle trattorie romane, ma anche dai libri, a parte qualche sporadica citazione qui e là.

In realtà è un crostino gustosissimo, andato in disuso probabilmente per via della preparazione più elaborata e forse anche perché – con il pane fritto nel burro – è piuttosto pesante da digerire per stomaci che non siano giovani e forti.
Io lo ricordo bene per motivi affettivi: era uno dei piatti preferiti da mio nonno, che quindi la nonna cucinava spesso. Ma sto parlando degli anni ’70.

La ricetta che proponiamo è appunto quella del nonno, il quale, rispetto ai dettami tradizionali, aggiungeva la mozzarella perché, diceva, ne alleggeriva peso e sapore. Cosa su cui concordiamo pienamente.
Comunque fidatevi! Questo crostino fritto merita davvero di essere provato: è un crostino quasi da meditazione!

Il forno finale è una piccola complicazione aggiuntiva, ma fondamentale per due motivi. Intanto perché consente di sciogliere quel minimo che è indispensabile la mozzarella, e poi perché permette di preparare i crostini con anticipo portandoli però in tavola come si deve, cioè caldissimi

Le DOSI dipendono dal tipo di pane usato, dalla sua quantità e dai gusti personali


INGREDIENTI

  • Pane non troppo fresco
  • Pomodori maturi
  • Mozzarella
  • Filetti di alici sotto olio
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 piccola cipolla
  • Prezzemolo
  • Pepe nero
  • Burro
  • Olio extravergine

ESECUZIONE

  1. Tagliate il pane a fette alte circa 1 cm. Se la crosta è dura è preferibile eliminarla
  2. Tagliate i pomodori a fettine e lasciatele 15 minuti a perdere la loro acqua. Tagliate anche la mozzarella a fettine e lasciatele sgocciolare il latte in eccesso
  3. Mettete una dose abbondante di burro in una padella con 2 cucchiai di olio e friggete le fette di pane fino a farle diventare leggermente dorate e croccanti da una parte e dall’altra
  4. Tolto il pane, nell’olio rimasto nella padella fate appassire per 5 minuti a fuoco lento i filetti di alice insieme ad un trito finissimo composto da uno spicchio di aglio, una piccola cipolla e un cucchiaio di prezzemolo. Man mano che le alici si riscaldano schiacciatele con una forchetta fino a disfarle completamente nel trito
  5. Raccogliete tutto il soffritto di alici togliendolo dalla padella. Disponeteci le fette di pomodoro, alzate il fuoco e fatele cuocere 3-4 minuti per lato
  6. Spalmate il soffritto di alici sulle fette di pane, aggiungeteci le fette di pomodoro, coprite con le fettine di mozzarella, completate con una bella passata di pepe macinato al momento e mettete il tutto per 4 minuti nel forno preriscaldato a 180°

 

.

.

.

Vedi anche

●●●    Crostini con mozzarella e alici fatti come vanno fatti
●●●    Spaghetti con le vongole alla romana


Ricette Correlate