GAMBERONI AL BRANDY, VELOCI, SEMPLICI E RICCAMENTE PERFETTI

Gamberoni al brandy

I gamberoni al brandy – al cognac, se preferite –  sono più un piatto francese che italiano. Tuttavia sono diffusi anche in Italia, dove gamberoni sfumati in padella con vino bianco sono ormai  considerati in più regioni, oltre alla Sardegna, che è la regione di riferimento per tutti i crostacei di mare.
Ricette di gamberi di fiume ce ne sono invece a decine in tutto il centro nord, dove una volta c’erano anche i gamberi, nei fiumi!

La ricetta dei gamberoni al brandy è valida per quasi tutte le specie di gamberi in commercio. Compresi quelli surgelati, che però richiedono tempi di cottura anche inferiori (davvero 3-4 minuti) rispetto ai già brevi tempi indicati.

Tuttavia, con il termine di gamberone in Italia si fa soprattutto riferimento ai gamberi reali (o mazzancolle, i migliori gamberi del Mediterraneo del genere Penaeus ) e ai gamberoni di importazione provenienti dal sud-est asiatico (di allevamento) o dall’Argentina (pescati: sono quelli della foto cucinati da noi). Sono entrambi ottimi, anche se le mazzancolle sono giustamente considerate “molto più ottime” e quindi costano molto di più 😉

Le mazzancolle o i gamberoni al brandy vanno proprio fatte con il brandy. Quindi evitate rum, whisky o grappe varie. Il brandy è un distillato del vino e viene prodotto un po’ ovunque, con denominazione che in genere deriva dal territorio. Famosissimi brandy francesi si chiamano Cognac e Armagnac proprio perché sono prodotti presso le omonime cittadine.

La ricetta è velocissima da fare e anche facilissima. I gamberoni al brandy si possono cucinare cosi come vengono acquistati, oppure dopo avergli tolto il carapace.
È però preferibile lasciarli integri, per conservare meglio il sapore caratteristico. Lasciando ai commensali il piacere e l’onere di sgusciarli e di decidere se e quanto succhiare anche della testa.

DOSI secondo per 4-5 persone


INGREDIENTI

  • 20 gamberoni
  • 30 g di burro
  • ½ bicchiere scarso di vino bianco
  • 3 cucchiai di brandy
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 limone
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Sciacquate i gamberoni sotto acqua corrente, fateli scolare bene e poi asciugateli  con un canovaccio
  2. Schiacciate i due spicchi di aglio in una ampia padella e lasciateli colorire per qualche minuto con 3 cucchiai di olio a fuoco dolcissimo. Aggiungete il burro e amalgamate
  3. Disponete nella padella i gamberoni e fateli rosolare a fuoco medio 2 minuti: uno per parte
  4. Eliminate gli spicchi di aglio. Versate il vino (circa 50-60 ml) e il brandy e fate andare a fuoco più vivace (medio-alto) e scoperto per 4 minuti, girando i gamberoni una volta
  5. Aggiungete circa 1 cucchiaino (… ino) di buccia di limone grattugiata (solo della parte esterna gialla ), un cucchiaio di prezzemolo tritato, una generosa macinata di pepe e completate la cottura a fuoco vivace per ancora 1 minuto, 2 al massimo. Spegnete e servite i caldi i gamberoni al brandy, irrorati con un po’ del fondo di cottura e mettendo a disposizione spicchi di limone per chi lo gradisce

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Insalata russa, la versione tradizionale italiana    
●●●   Insalata di mare nel modo migliore, semplice ed essenziale   

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico