PENNE AI FUNGHI CON PISELLI IN BIANCO, ALLA NAPOLETANA

Penne ai funghi con piselli

La ricetta delle penne ai funghi con piselli viene dalla Campania, una regione prolifica in fatto di primi piatti con funghi, e in particolare proprio in bianco, senza pomodori. Tra l’altro, anche in questo ambito di cucina considerata collinare e montana, la Campania conferma il proprio primato nel riuscire a creare piatti squisiti con il minimo possibile di ingredienti. Vedi per esempio la semplice pasta con funghi misti in bianco, fatta solo con funghi, aglio e prezzemolo. In ogni caso, se ci state ancora pensando, qui trovate un’ottima ricetta di pasta con sugo di piselli e funghi.

Come sempre, i funghi ideali per questa ricetta sono… quelli che avete a disposizione, che altro? compresi quelli surgelati. La tradizione napoletana ha (ovviamente) sempre accettato e apprezzato anche il meglio, cioè i porcini giovani e sodi, oppure i cantarelli. Le origini popolari consideravano però migliori, per questa pasta, i chiuovetielli, cioè i chiodini o i pioppini. Funghi che effettivamente sono in grado di esaltare le penne ai funghi con piselli con profumi di concreta bontà.

Per quanto riguarda invece la pasta, solo penne o candele spezzate per la scelta corta. Bene anche quella lunga, ma limitatamente alle linguine oppure alle tagliatelle, quest’ultime anche all’uovo.

La ricetta è molto semplice. L’unica apparente complessità è dovuta al fatto che sia i piselli, sia i funghi vengono cotti a parte prima di essere uniti in un unico condimento. Può tuttavia essere resa più ricca e complessa di sapori, per esempio aggiungendo al soffritto iniziale con i piselli del guanciale, o una salsiccia sbriciolata, oppure semplicemente prosciutto cotto. Ricette simili del nord Italia prevedono anche un po’ di panna o crema di latte oppure il burro invece dell’olio… Cose che hanno poco a che vedere con la cucina  napoletana, ma sappiate che molti lo fanno.

Se usate funghi freschi, ricordate di salarli solo alla fine. Il sale, infatti, favorirebbe la fuoriuscita dell’acqua in essi contenuta, facendo così lessare i funghi.
In alcune ricette si tratta di un effetto gradito, ma nel caso delle nostre penne ai funghi con piselli il condimento deve essere unto di sapore, non annacquato. Tenetene conto anche nel caso dei funghi surgelati, che di acqua ne cacceranno parecchia. Gestite il fuoco e il coperchio in modo che alla fine il fondo di cottura sia umido, non bagnato.

DOSI per 4 persone.


INGREDIENTI

  • 300 g di penne
  • 200 g di funghi mondali e puliti
  • 300 g di piselli freschi sgranati o surgelati
  • 1 cipolla non grande
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

ESECUZIONE

  1. Tritate fina la cipolla e fatela appassire a fuoco dolce in un tegame con 3 cucchiai di olio. Appena la cipolla inizia a diventare traslucida aggiungete i piselli, mescolate e lasciate cuocere dolcemente per 10 minuti. Aggiungete poco sale a metà cottura. Se necessario bagnate con qualche cucchiaio di acqua calda
  2. In un altro tegame tagliate a fettine l’aglio e fatelo soffriggere a fuoco lento con 2 cucchiai di olio. Aggiungete i funghi mondati e tagliati a fettine e lasciate andare – mescolando più volte – per una decina di minuti, di cui i primi 6-7 con il coperchio
  3. Unite piselli e funghi in una padella capiente, quindi profumate con un cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato. Mescolate bene, incoperchiate e completate la cottura a fuoco dolce. Al termine regolate di sale
  4. Scolate le penne al dente, versatele nella padella con il condimento e fatele saltare mezzo minuto a fuoco vivo. Spolverizzate con una generosa passata di pepe macinato al momento e servite ancora calde le vostre penne ai funghi con piselli

.

.

.

.

Vedi anche

●●●   Fettuccine alla boscaiola in bianco
●●●   Zucchine e cipolle con pomodoro, alla moda umbra   

♥♥♥   Segui il nostro blog sulla pagina Facebook profumodibasilico


Ricette Correlate